Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Trieste, Ringostarr Treb vince il Presidente della Repubblica

TRIESTE. La domenica del trotto presentava come evento principale il Gran Premio Presidente della Repubblica, l'antico Derby dei 4 anni, una lunga storia che origina nel periodo d'oro del Montebello, quando Giorgio Jegher ebbe l'idea delle corse in notturna (nel 1936) e il Prix dei 4 anni, con i migliori cavalli e guidatori nazionali, rilanciava sotto il Campanile di San Giusto lo sport dei sedioli.
L'edizione 2014 del gruppo 2 sul doppio chilometro ha visto l'affermazione del favorito Ringostarr Treb, allievo di Holger Ehlert. Roberto Vecchione ha atteso i 500 finali per muovere quando davanti Red Baron,con Federico Esposito, aveva imposto lo stop and go ai compagni di viaggio avendo nella scia la femmina Rodeo Drive Ok, guidata da Gubellini. Corsa caotica densa di rotture,quelle di Royal Blessed e di Rouge Bi addirittura prima dello stacco, Revillon di galoppo pochi metri dopo il lancio. E per non farsi mancare niente anche un agganciamento che rallentava la rimonta del toscano Roi De Coeur. Sul rettilineo di fronte alle tribune, Vecchione spostava Ringostarr Treb, mentre avvicinandosi alla piegata saltava di galoppo Rodeo Drive Ok e tornava in corsa, pure a distacco, Roi De Coeur, prontamente rimesso dopo la rottura per agganciamento. In
retta si assisteva al match tra Red Baron in corda e Ringostarr Treb ai suoi fianchi, con l'allievo di Ehlert che nel tratto conclusivo metteva un'incollatura avanti al front-runner allenato da Bondo.  Media di 1.17.5 al chilometro, nulla di che, con riferimento condizionato dai primi '1000' di gara soporiferi. Terzo posto per Roi De Coeur, tornato dopo l'impasse sul rettilineo di fronte.