Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

La magia del galoppo nella Primavera dell'ippica pisana

PISA. L’ippodromo di San Rossore si appresta ad affrontare la fase finale della riunione iniziata a novembre e che culminerà quest’anno domenica 7 aprile con la disputa del 129° Premio Pisa.
A livello nazionale il settore continua ad attraversare gravissime difficoltà, nonostante le apprezzabili intenzioni del Ministro Gian Marco Centinaio, più volte da Lui stesso rappresentate, con le società di corse che non hanno potuto ancora sottoscrivere un contratto per l’anno in corso, con il cronico ritardo dei pagamenti dei premi alle scuderie e con il taglio di giornate.
Per quanto riguarda la parte di stagione già trascorsa, i dati mostrano una rinnovata vitalità di San Rossore, grazie anche a un andamento meteo favorevole: incremento (+8%) nel numero degli spettatori rispetto al 2017-18, ad oggi già superiori alle 30.000 presenze; segnali positivi anche dal movimento di gioco, con un deciso incremento del gioco sul campo (+ 9%) anche se va evidenziata una contrazione in quello da rete esterna (6%), comunque inferiore alla media nazionale e sul quale si potrebbe agire solo a livello di intero settore.
Dopo il successo del “Festival degli Ostacoli” che ha caratterizzato il mese di febbraio, da domenica sono programmate le corse in piano più importanti per quello che è stato definito “Marzo, il mese dell’ippica pisana” che quest’anno avrà però la ‘coda’ della giornata clou del 7 aprile. E’ un appuntamento grazie al quale l’ippica rafforza il legame con la città attraverso iniziative ed animazioni diverse tra le quali quella, ormai ricorrente, del coinvolgimento di alcuni selezionati esercizi commerciali del centro che allestiranno parte delle proprie vetrine con oggettistica a tema ippico proveniente da San Rossore. Questi gli esercizi che hanno aderito con entusiasmo nel 2018 e che vogliamo qui ringraziare: Gioielleria Bardelli, Bar Enrico, BB Maison, Borgo22, Boutique Zoe, Eredi Vincenti, Il Borgo, Lavarini, L'Arsenale, Libreria dei Ragazzi, Fiaschi, Foglie di Tè, Ornella, Foto Ottica Allegrini, Principe, Royal Victoria Hotel, Scarlatti 1986, Valenti.
Fra le iniziative previste, volte a sensibilizzare la cittadinanza sugli eventi sportivi a San Rossore, in corso Italia (area Logge di Banchi) verrà posizionato, nelle due settimane precedenti il premio “Pisa”, un grande striscione promozionale, nei pressi del quale è prevista anche un’animazione con un pannello sagomato dove sarà possibile scattare foto mentre le hostess distribuiranno materiale informativo e promozionale sul Premio Pisa.
Nel pomeriggio del premio Pisa, all’ippodromo torna l’iniziativa del “San Rossore hats day – Tanto di Cappello”, che ha riscosso successo a livello nazionale e che coinvolgerà il pubblico, maschile e femminile, invitandolo a venire alle corse con un copricapo elegante o simpatico che sia. Tutte le signore e signorine con cappello potranno entrare gratuitamente e il più elegante o più stravagante dei cappelli vincerà un buono acquisto da Rinaldelli Modisteria di Livorno.
Nel pomeriggio saranno organizzate tante altre iniziative per il pubblico che quest’anno sarà allietato da un quartetto swing che suonerà per l’intero pomeriggio. Saranno presenti clown e trampolieri di Chez Nous le Cirque che improvviseranno brevi spettacoli per piccoli e adulti sul parterre dell’ippodromo. Si sta inoltre lavorando per portare, nel cuore della giornata, uno spettacolo equestre di richiamo nazionale e di grande impatto scenico. Anche quest’anno è confermata la Mostra e Estemporanea di pittura a cura degli amici pittori livornesi del circolo “Salviano 80”. Come ogni domenica, infine, proponiamo la visita guidata nel backstage di una corsa “Dietro le quinte”, per i più piccoli l’animazione a Ippolandia e il “battesimo della sella” con i pony del centro ippico L’Oliveto.

comunicato della Società Alfea