Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Il potere segreto dei cavalli, un libro su cui riflettere

Esiste un malessere silenzioso nel nostro tempo. Un disagio celato e invisibile di cui siamo vittime a nostra insaputa. L'incapacità di vederlo o percepirlo è la conseguenza di un'illusione: l'utopia di vivere nell'era della comunicazione. L'iper-connessione di un mondo globalizzato, il potere infinito di internet, la dipendenza dai social network, ci illudono di essere potenzialmente connessi con tutti. Non ci rendiamo nemmeno più conto di fruire di contatti senza tatto, ascolti senza voce, sguardi senza occhi, incontri senza corpo. La rivelazione drammatica dell'inconsistenza di queste asettiche forme di comunicazione, emerge nella nostra sfera personale quando subiamo il trauma di un dolore. La perdita di un persona amata, il lutto di un abbandono, sono drammatici rivelatori di come non solo Facebook o WhatsApp siano l'antitesi del contatto umano di cui ognuno necessita, ma di come la vita moderna sia sinonimo di solitudine. L'isolamento è il frutto amaro dell'era della connessione. Il dolore è parte integrante e inevitabile della vita: esso va condiviso per essere superato, mostrato ad altri per essere metabolizzato.

Partendo da questo spunto, attraverso un lungo percorso decennale, l'autrice Alessia Giovannini ha intrapreso un viaggio. Un percorso esistenziale di consapevolezza interiore. Il punto di partenza è la presa di coscienza che ancora prima di affrontare le eventuali difficoltà della vita, la maggior parte di noi vive in una dinamica di isolamento dal mondo e dagli altri: bisogna essere consapevoli del malessere silenzioso che ci accomuna. Da questo presupposto nasce l'esigenza di intraprendere un viaggio di scoperta e recupero del sé più profondo, e l'unica via consiste nella riscoperta di saper entrare in contatto con l'altro. Nel tentativo di ritrovare l'antica arte dell'incontro, la capacità di socializzare che è propria della natura umana, è riemerso un sopito amore per un essere che da millenni accompagna l'uomo nel suo percorso: il cavallo.

Il libro “Il Potere segreto dei cavalli” raccoglie le istantanee di un viaggio interiore ed emotivo frutto della scoperta e del recupero del sé più profondo in compagnia dei cavalli, tra i cavalli e con i cavalli. I compagni di viaggio qui  protagonisti non hanno selle, né imboccature, né redini e non vengono montati. Sono il naturale specchio nel cui sguardo si riflette l'essere umano: i cavalli sono animali liberi e fragili come noi, ma non hanno perso il senso del vivere seguendo il ritmo della natura, il fluire delle stagioni, il contatto con la terra. Il potere di guarigione che i Cavalli Maestri sono capaci di infondere è la rivelazione del percorso di vita descritto in “Il Potere segreto dei cavalli”. Nel rapporto con questi meravigliosi animali rievochiamo il senso di unità e fusione con il Tutto di cui abbiamo perso memoria. Le parti frammentate del nostro essere ritrovano così coesione. Il recupero della nostra unità deriva da questa guarigione resa possibile dal contatto con i cavalli: il potere dei cavalli è quello di ricondurci in un luogo di benessere, di pace in cui non solo l’Io si riscopre in contatto profondo con se stesso e forse per la prima volta si ascolta, ma in virtù di questa riappropriazione totale di sé, scopre di potersi connettere con il Tutto in un movimento di fusione che diventa pace dell’anima.


Ma il viaggio è privo di un percorso prestabilito, di una meta riconoscibile come un traguardo sulla mappa. Viviamo di un moto senza movimento, figlio del silenzio: attraverso l’ascolto di sé e dell’altro il tutto avviene stando  in compagnia dei cavalli per ore senza andare verso un luogo prestabilito. In questo percorso avviene la riscoperta sensazionale della connessione, quella reale e trascendentale, non certo quella virtuale. L'Io diventa Noi riscoprendosi nell'Unità.  Bisogna tornare a uno stato di connessione profonda con se stessi per poter donare noi stessi all’altro. I cavalli sono i naturali catalizzatori della consapevolezza del Sè, dell'unità. I cavalli sono sciamani che ci riconducono alle parti di noi che avevamo perduto. Ce le rispecchiano, quasi fossero uno specchio magico che riflette la bellezza invisibile agli occhi. Il Potere Segreto dei cavalli è il Potere di Connessione. Il suo segreto e la capacità di ri-mettere insieme parti di noi, conducendosi insieme agli altri verso il luogo in cui la solitudine è bandita. Il luogo si chiama pace e promette il piacere dell'incontro con una vecchia amica dimenticata: la felicità.