Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Paradressage olimpico, presentato il campionato italiano

Si è svolta questa mattina, giovedì’ 8 giugno 2016, al Palazzo del Coni di Milano, la conferenza stampa di presentazione del CPEDI*** e Campionato Italiano di dressage paralimpico, organizzato dal GEB (Gruppo Equestre della Brughiera) in programma da giovedì prossimo, 16 giugno, a domenica 14 giugno presso gli impianti del Riding Club di Somma Lombardo, Varese.

Il meeting è l'ultimo appuntamento al mondo utile per le qualifiche individuali alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro. L'Italia è già qualificata dal 2015 e tra le sua file vanta anche la campionessa del mondo Sara Morganti.
 Le nazioni rappresentate nel meeting sono 10, di cui 6 con la squadra.
Accolti dal Presidente del Comitato Regionale Fise Lombardia, Uberto Lupinetti, e dall'organizzatore del meeting, Danilo Maestrello, sono intervenuti il vicepresidente del Coni Lombardia, Alessandro Vanoi, e Francesco Mapelli, vicepresidente del Comitato Paralimpico Italiano in Lombardia. Da Varese è arrivata l'Assessore allo sport dell'Amministrazione comunale cittadina, Laura Valsecchi. In rappresentanza degli atleti azzurri erano presenti Ferdinando Acerbi e Erika Barozzi.

Dopo il benvenuto del Presidente Lupinetti, Alessandro Vanoi ha parlato dei valori dello sport e di come egli stesso abbia scoperto, seguendo diverse Olimpiadi e Paralimpiadi, quanto la disabilità metta in rilievo le straordinarie capacità di cui sono capaci gli atleti paralimpici. Francesco Mapelli, a sua volta, ha spiegato quanto il Dressage paralimpico e la manifestazione al Riding Club meritino di essere seguiti e sostenuti. Laura Valsecchi ha invece ricordato come il comprensorio nel quale ha sede il Riding Club sia ad alta vocazione equestre, con ben 37 scuderie in pochi chilometri quadrati, e come il CPEDI 3* sia un fiore all'occhiello della Provincia varesina.

Danilo Maestrello, che organizza il CPEDI*** al Riding Club ha dichiarato il suo orgoglio nel dirigere un meeting arrivato alla decima edizione, che è cresciuto progressivamente per qualità tecnica e partecipazione, e ha spiegato che le nazioni sarebbero state anche più di 10 se i recenti allagamenti nel Nord e Centro Europa non avessero impedito i movimenti ad alcuni team. Ha quindi ringraziato la Fise lombarda e il Presidente Lupinetti per il contributo e per il sostegno sempre ricevuti. In un secondo suo intervento Maestrello ha poi spiegato i dettagli tecnici delle gare, suddivise in diversi gradi di difficoltà a seconda dell'entità delle disabilità.

Gaetano Brandini, componente del Geb e del Comitato organizzatore, ha racconto come la manifestazione sia in gran parte sostenuta dal volontariato, e come quest'anno si sia aggiunta la partnership con la rivista leader del settore Cavallo Magazine, che trasmetterà le gare del CPEDI 3*** in diretta streaming sul proprio portale. Comeme testimonials d’eccezione di questa importante collaborazione erano presenti in sala la Dott.ssa Sara Riffeser, Editore della testata, e la direttrice Dott.ssa Liana Ayres. Erano presenti giornalisti anche di altri media, sia della carta stampata che del web e della Tv.