Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

GOLD MINE e ME – il gioco per scoprire e amare la vita

Grafica a cura di into communication
Grafica a cura di into communication

GOLD MINE: Tutto nuovo e tutto da apprendere. Mai un giorno uguale… scopro il mondo e mi

diverto.

Noia? Cosa vuol dire? 

Sempre avanti mai indietro… e così divento grande. A volte mi sento talmente forte da perder il

controllo e … ahia che botta. Così, giorno dopo giorno, prendo coscienza dei miei limiti e … mi

sento più saggio, sto crescendo!

Sarà merito del bipede che mi gira attorno sarà perché amo guardare fuori, oltre la staccionata,

oltre al campo, oltre e oltre e oltre senza limiti alla fantasia.

Nasci libero, poi ti vestono con una corda che passa sulla testa e una cinghia che stringe sulla

pancia. Drammatico, penso…

Poi comprendo che quella corda la chiamano capezza e quella cinghia sottopancia che va a fissare

una sella. Perchè poi?

Per diventare una cosa sola, una simbiosi con chi vuole condividere un gioco.

Non è poi tanto male…essere l’estensione del mio amico, dividere momenti di gioia e svagarsi

insieme. Impari più nel gioco che con l’obbligo del fare … questo sì che mi darebbe noia…

 

L’amico MIKY: Mentre ti vesto mi sorprendo sempre. Rido, sei buffo quando mi guardi, ti giri e poi

annusi tutti gli strumenti che usiamo per giocare insieme.

In fondo, sei piccolo, e io per te un maestro. Mi impegno ogni giorno per farti guardare più in là,

sempre e sempre oltre, perché insieme il confine dell’amicizia non si potrà chiamare confine ma …

libertà