Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Cervia, Luca Marziani campione italiano 2021

Luca Marziani in azione su Lightning
Luca Marziani in azione su Lightning

 il 1° aviere scelto Luca Marziani in sella a Lightning, belga di 10 anni da Gitano v Berkenbroeck, il vincitore dell’edizione 2021 dei Campionati Italiani di Salto Ostacoli senior 2021 DeNiroBootCo, che si sono svolti oggi, sabato 1 maggio, nel verde campo gara del Circolo Ippico Le Siepi di Cervia. 

Con questa medaglia d’oro il quarantaduenne di Civitanova Castellana in provincia di Viterbo, conquista il suo secondo titolo tricolore, dopo quello vinto nel 2019 a San Giovanni in Marignano, in quell’occasione in sella a Tokyo du Soleil.

Marziani ha disputato la gara con un altro cavallo, ma si è confermato un campione freddo e implacabile e con due netti nella prova decisiva (una categoria a due percorsi sul modello della Coppa delle nazioni) è salito sul primo gradino del podio. Il cavaliere italiano e Lightning arrivavano da una prima prova (quella di ieri, una gara a tempo tabella C) con 3,94 punti di penalità. Il doppio netto siglato oggi ha praticamente lasciato invariato il computo finale e consentito al componente del gruppo sportivo dell’Aeronautica Militare di aggiudicarsi l’oro in un Campionato che si è svolto a porte chiuse in ottemperanza alle disposizioni governative. 

È un’emozione diversa – ha commentato soddifatto Luca Marziani - rispetto a quella che ho provato nel 2019, anche se non inaspettata, perché ho creduto fortemente in questo cavallo che per certi versi mi ricorda Tokyo, ma che credo che possa esprimere anche qualcosa in più. A causa dello stop dovuto alla pandemia e all’Herpes virus – ha aggiunto il due volte Campione d’Italia – ho dovuto rivedere la programmazione delle gare, ma ho avuto una grande risposta da Lightning in un campionato perfetto anche dal punto di vista della location di cui sono innamorato e dei percorsi disegnati da Uliano Vezzani. Non è stato facile entrare in campo con la pressione sul collo degli avversari, in particolare con quella di Giulia (Martinengo ndr), ma dovevo fare netto e ci sono riuscito. Ringrazio tutto il mio team con il quale condivido questo successo e adesso sono davvero molto motivato, perchè non vedo l’ora di essere a Piazza di Siena”, ha concluso Marziani. 

 

 

 

La medaglia d’argento è andata al collo del 1° aviere capo Giulia Martinengo Marquet, che in sella ad Elzas aveva vinto la prima prova della giornata di ieri, partendo favorita senza alcuna penalità. L’errore commesso nel primo dei due percorsi della seconda prova (4/0) ha compromesso, però, la possibilità per l’amazzone friulana di salire sul gradino più alto del podio. Un argento meritatissimo comunque per Giulia ed Elzas, olandese di 12 anni da Diamant de Semilly, che si confermano un binomio sul quale contare per il futuro. 

 

 

 

Bellissimo bronzo per un binomio tutto italiano. Si tratta di quello composto da Fabio Brotto e Vanità delle Roane, femmina sella italiano di 13 anni da Berlin. Entrato in campo con un totale di 7,35 penalità dopo la prima prova, Brotto ha siglato un doppio netto nella seconda, che ha permesso al cavaliere veneto di Bassano del Grappa in provincia di Vicenza, di assicurarsi un posto sul podio. Dal quarto al decimo posto della classifica finale del Campionato si sono classificati nell'ordine: l’agente delle Fiamme oro, Michael Cristofoletti su Whysol Cassia Pleasure, il Campione uscente Piergiorgio Bucci su Najade d’Elsendam Z, Emanuele Camilli su Chadellano Ps, l’agente delle Fiamme Oro Federico Ciriesi su Calais d’Argilla Z, Riccardo Pisani su Charlemagne Jt Z, Ludovica Minoli su Jus de Crack e Antonio Alfonso su Donanso.