Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Capannelle, al galoppo verso il Regina Elena

Un'immagine di repertorio
Un'immagine di repertorio

All’Ippodromo Capannelle, domenica 18 sarà una domenica di attesa e di passaggio, tra quella che ci siamo lasciati alle spalle, con l’avvincente epilogo del Premio Signorino, e quella del 25 aprile, dedicata ai Premi Regina Elena e Parioli, oltre al Botticelli e al Carlo Chiesa. Senza dubbio uno dei momenti clou della nostra primavera al galoppo.

Intanto c’è da vivere quella che ci attende, sicuramente all’altezza di grandi aspettative perché i protagonisti saranno più di dieci per ogni corsa e gli handicap, sempre incerti e avvincenti, saranno ben cinque, con tre corse riservate ai tre anni. La selezione sarà comunque sempre garantita dalle cinque corse in pista grande (la sesta sarà sulla pista all weather), le distanze andranno dai 1600 fino ai 2400. 

I tre anni, in sette al via, si misureranno appunto nel Premio Svelt, perizia sui 2400 con in campo buone individualità: Storm Music, Crebillon e Assopigliatutto. 

Cavalli anziani dai 4 anni in su saranno sempre impegnati nel Premio Vigili del Fuoco, altro handicap sui 2400. In dieci al via tra cui Tantivy, Jazz Lady, Menhuin, Caterpillar, Spiritual Son e Kadabration. 

Sempre i più grandi di età, ma stavolta sui 1800, disputeranno il Premio Torcicollo: ben 15 ai nastri di partenza con i ben noti Change of Moon, Excelegrif, Full of Lying, Chitarrista, Pepao, E Allora Dai e Jalapeno. 

Ultima segnalazione di giornata per il Premio Glint of Gold che vedrà 11 cavalli di tre anni protagonisti sui 2000 metri. Osservati speciali Chiedimi la Luna, Instaforce, Full Lucky e Barack. 

Divertimento assicurato in attesa che il pubblico possa tornare presto a riempire di allegria e gioia l’Ippodromo Capannelle.