Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Al via selezioni per master di crescita tecnica con Michel Robert

Emozione tanta. Spettacolo appassionante. 

No, non è una partita dell’europeo di calcio, ma l’agguerrita selezione tra i candidati per la 1° edizione del Master di Crescita Tecnica di Michel Robert.

Il comitato regionale Veneto anche questa volta ha fatto centro. 

Focus sul merito e 6 ragazzi approderanno direttamente alla scuderia di Michel Robert grazie alla partnership del Comitato Fise Veneto con il Team WOW.

Una borsa di studio voluta per far crescere giovani talenti dell’equitazione veneta. 

Erano diciassette e tutti con una luce negli occhi. 

Per un momento ci siamo sentiti parte di un film. Come partecipare alle audizioni di Billy Elliot. 

Ve lo ricordate, il ragazzo con la musica che scorreva nelle vene?

Ecco, alla Scuderia del Santo a Padova, abbiamo assistito a un vero e proprio esame. Siamo stati travolti dalla forza avvincente dell’amore verso i cavalli. Calamitati da giovani, entusiasti e con tanta, tantissima voglia di crescere e conoscere il loro idolo, Michel Robert. 

Una delle domande della commissione è stata:

Chi è per te Michel Robert? 

Tutti, nessuno escluso, lo stimano per il grande uomo che è, non solo tecnico ma anche colui che ha un dialogo con i cavalli. Un interprete dei loro messaggi. 

Al colloquio molti giovani hanno raccontato la loro esperienza con questo sport, ciò che li pervade ad avere un obiettivo per svegliarsi alla mattina. La responsabilità del loro compagno e amico: il cavallo.

Suggestiva è stata la prova pratica. Lavoro in piano, saper programmare il lavoro e un percorso di salto ostacoli sotto l’occhio clinico di due tecnici d’eccezione: Antonio Tabarini e Emilio Puricelli.

Saper gestire l’apprensione di una valutazione e il desiderio di essere scelti ha provocato anche degli errori. Pure questo è essere parte di un percorso di crescita. 

Bravi e seducenti tutti i ragazzi per la loro motivazione. Ricca di valori verso questo sport che forse, non è solo uno sport, ma una lezione di vita!