Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Buon Natale e Felice Anno Nuovo da Cavallo 2000

Articolo completo

Venerdì a Milano Stelle al trotto per Unicef

Splendida e ricca di motivazioni la speciale sfida al trotto, rigorosamente senza frusta, che il sempre più seguito circuito delle Stelle e l'ippodromo La Maura hanno allestito per il pomeriggio di venerdì 9 marzo a Milano.

Speciale anche l'intero convegno, con tutte le gare in programma riservate al trotto amatoriale e in pista, oltre alle Stelle, i gentlemen driver e soprattutto le amazzoni, per celebrare la Festa della Donna.

Al riguardo anche la corsa delle Stelle onora le cosiddette quote rosa con la presenza in sulky, tra gli otto partecipanti di quattro appassionate, brave e belle ragazze: la vulcanica attrice, autrice, editrice e scrittrice Elisa “La Bionda” Alloro, Elvinia “L'Avvocato” Minnoni, la giovanissima Denise Trinca e la campionessa di equitazione Cate “Stellina” Dami.

Con loro, anzi contro perché ok amicizia e galanteria fuori dalla pista ma dentro si è sempre avversari, ecco l'attore Patrizio “Raffaele” Rispo, protagonista fin dalla prima delle oltre 5mila puntate di “Un Posto al Sole”, il primo cittadino di Montecatini Giuseppe “Il Sindaco” Bellandi e due giornalisti di rango come Albert “Rubacuori” Foà e Kiko “Premium” Mastria, di Mediaset.

Stilare un pronostico è sempre difficile in queste corse, specialmente prima di conoscere l'abbinamento tra cavalli e guide ma anche se spesso le dame hanno superato i maschi in questo caso i quattro “cavalieri” seembrano davvero tra i migliori in assoluto, a cominciare da Foà (un vero mago con i cavalli, non solo nel guidarli ma anche nel capirli e di conseguenza migliorarli) e da Bellandi (in assoluto quello che l'anno scorso ha vinto più corse) ma anche Rispo (spesso tra i primi al traguardo) e lo stesso Mastria (che si è aggiudicato l'ultima corsa disputata a Milano) sono davvero in gamba. Occhio però, perché le ragazze non staranno a guardare e certamente non sono da meno.

L'ippodromo devolverà all'Unicef le proprie aliquote scommesse sulla corsa e la presenza in gara di Rispo, che dell'Unicef è testimonial ed ambasciatore, è altro importante segnale di vicinanza e solidarietà al mondo dell'infanzia.