Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Tutti a San Pietro per la benedizione degli animali

Anche quest’anno, in occasione della festa di Sant’Antonio abate, protettore di uomini ed animali, l’Associazione Italiana Allevatori (Aia) terrà viva una tradizione che affonda le proprie origini nella notte dei tempi.
E così sabato 17 gennaio 2015 migliaia di allevatori si ritroveranno, per l’ottava volta consecutiva, di fronte al colonnato del Bernini dove verrà allestita una vera e propria “fattoria sotto il cielo”, con una rappresentanza delle specie animali allevate nel nostro Paese.
La “Giornata dell’Allevatore” sarà ancora quindi un momento di festa e di preghiera aperto a tutta la cittadinanza e a chi si trovasse di passaggio nella Capitale, e si snoderà attraverso una serie di eventi che fanno ormai parte anch’essi della tradizione.
Questo il programma della giornata:
- ore 10.30: Santa Messa, celebrata dal Cardinal Angelo Comastri, vicario generale di Sua Santità per lo Stato della Città del Vaticano, all’interno della Basilica di San Pietro;
- ore 12: sfilata lungo Via della Conciliazione di cavalli, cavalieri e carrozze che culminerà attorno alle 12.30 con la benedizione solenne che sarà impartita ad uomini ed animali nella piazza antistante il colonnato.
Aia quindi riporta nel centro mondiale della cristianità i festeggiamenti in onore di un Santo considerato nell’iconografia della Chiesa e nella tradizione come un grande taumaturgo, animato da una forte fede e da un’ispirazione profonda nella preghiera. Sant’Antonio abate, raffigurato spesso circondato dal bestiame o solamente da un maialino, è ritenuto anche il fondatore del monachesimo.
“Ci prepariamo a festeggiare il nostro Santo Patrono – ha affermato il presidente dell’Aia Pietro Salcuni – con un modo semplice e genuino che rappresenta come noi allevatori raccontiamo il nostro mestiere, ed al tempo stesso vogliamo trasmettere il nostro desiderio di essere gli ‘angeli custodi’ del Pianeta, che a noi viene affidato ogni giorno”.