Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Trotto. Vitruvio e Deimos Racing rientri di lusso nel Premio Locatelli

MILANO. Sfileranno i big, domenica alla Maura, davanti alla tribuna del trotter milanese. Il  Gran Premio Locatelli, tradizionale gruppo 3 sui 1650 metri, con 7 cavalli per fila dietro l’autostart, ha raccolto le adesioni di 14 cavalli di 5 anni ed oltre. Il tema della prova è il rientro di alcuni big delle corse per free for all sulle piste nazionali.
Milano offre occasione per la premiére stagionale di Vitruvio e di Deimos Racing. Sono i due cavalli di classe della corsa e dovrebbero attirare le attenzioni dei quotisti. Il campione allenato da Alessandro Gocciadoro sarà guidato da Federico Esposito e agirà dal post 13 di seconda fila, mentre lo svedese preparato da Bondo si lancerà dal 6 di prima fila, con l’interpretazione di Roberto Andreghetti. I due si sono affrontati qualche mese fa nel Premio Duomo, con vittoria di Deimos Racing e Vitruvio terzo, tra i due quel giorno Zaccaria Bar, altro candidato di spicco di questo Locatelli ed esponente del team di Noceto, che Alessandro guiderà personalmente.
Sono cinque i candidati della formazione in casacca gialla, a completare le carte dello squadrone scudettato anche Ua Huka, dalla forma scintillante, l’esemplare Virginia Grif e la detentrice del titolo Vanesia Ek, quest’ultima relegata all’ultimo numero, un complicato 14. C’è la pole per Zef, che ha vinto il primo gran premio stagionale della pista milanese, l’Ettore e Mario Barbetta sulla lunga distanza. Avrà all’esterno, con il 2, l’egregia Talisker Horse, specialista del tracciato della Maura sul quale vanta statistiche di rendimento stratosferico.
Prima fila completata dal ‘sudista’ Taurus Del Ronco, un Varenne dalla forma costante, e all’esterno della prima linea Vincerò Gar, carta di Gubellini che ha ritrovato l’antica verve. In seconda fila Aura, la seconda del Città di Taranto, un performer toscano reduce da un eccellente 2020 come Zefiro Gual e una cavalla di qualità come Tamure Roc, non nel suo schema ideale partendo con il numero 12.