Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Trotto. Un immenso Vivid Wise As vola a Cagnes

ROMA. Un successo Vivid che più Vivid non si può. È quello conquistato dall’indigeno della Bivans a Cagnes sur Mer nel Grand Criterium de Vitesse de la Cote d’Azur (gruppo 1, 170.000 €, m. 1609), corsa che dal 1962 soltanto tre volte era stata vinta da trottatori di proprietà italiana: nel 1963 e nel 1964 dagli importati Newstar e Nike Hanover e nel 2002 da Varenne.
Vivid Wise As, che aveva in sulky il suo allenatore Alex Gocciadoro ed era favorito al betting (2,80 la sua quota al tot francese; 2,38 a quello italiano), in partenza è stato anticipato dalla velocissima Billie de Montfort, che dal 5 ha sopravanzato anche Uza Josselyn, mentre all’esterno avanzava presto Delia du Pommereux. La leader iniziale, con Gabriele Gelormini alla guida, faceva però sfilare Delia du Pommereux sulla quale, sulla prima curva, avanzava prontamente Vivid Wise As, che comandava il “treno” esterno. Di fronte il 6 anni di Antonio Somma insisteva e rilevava al comando Delia du Pommereux, lasciando scoperto Earl Simon che si trascinava Dijon, con l’altra italiana Sonia sempre nelle retrovie. Alla fine della retta opposta e sulla curva conclusiva c’era l’avanzata di Looking Superb in terza ruota, tuttavia sulla lunga retta d’arrivo Vivid Wise As metteva subito in difficoltà gli avversari. Tuttavia Gocciadoro controllava senza problemi Earl Simon, dalla corda si liberava Billie de Montfort e i tre tagliavano il traguardo in quest’ordine, con media di 1.09.7 per Vivid Wise As, a 8/10 dal record della corsa (Bold Eagle nel 2018 e Readly Express nel 2019). Delia du Pommereux chiudeva quarta su Looking Superb, Sonia finiva ottava

Vivid Wise As è alla quarta vittoria in corse di gruppo in Francia, dopo il Prix Herni Cravoisier (gruppo 3) a Enghien, il GP du Department des Alpes Maritimes (gruppo) proprio a Cagnes in 1.08.6 che è il record assoluto delle piste francesi, e il Prix Marcel Laurent (gruppo 2) a Vincennes. In Italia il figlio di Yankee Glide allevato dalla serenissima vanta i successi in gruppo 1 nell’Allevatori, nel Giovanardi, nel Nazionale e nel Turilli. Il suo successo sigilla il fantastico della Bivans, in copertina anche per i trionfi di Face Time Bourbon, su tutti quello nell'Amerique, e gli eccellenti piazzamenti di Tony Gio, ancora secondo nel Paris.

«Sul miglio Vivid è certamente tra i più forti in Europa», il commento di Gocciadoro, al primo gruppo 1 firmato in Francia. «Nell'immediato temevo che potesse pagare mentalmente lo sforzo sostenuto nell'Amerique, invece a una decina di giorni da quella corsa mi aveva fatto vedere di essere sempre lui e qui l'ha dimostrato».

Subito dopo il Vitesse, Anders Malmrot, g.m. dell'ippodromo di Solvalla, ha consegnato a "Goccia” l'invito ufficiale per partecipare all'Elitloppet 2020.

Grand Criterium de Vitesse de la Cote d’Azur (gruppo 1, 170.000 €, m. 1609): 1. Vivid Wise As (A. Gocciadoro) 1.09.7, 2. Earl Simon 1.09.9, 3. Billie de Montfort 1.10.0, 4. Delia du Pommereux 1.10.2, 8. Sonia 1.10.9. Tot. in Italia 2,38 1,44 1,55 1,98 (4,82) Trio 50,18.

Mario Viggiani  Corriere dello Sport  Facebook