Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Trotto montato. Fado du Chene dà spettacolo nel Prix du Calvados

PARIGI. La domenica di Vincennes proponeva nel Prix du Calvados un prestigioso appuntamento al trotto montato a due settimane dal Prix de Cornulier, il campionato del mondo alla sella. La corsa parigina non ha deluso le attese, con uno svolgimento appassionante per il treno di corsa imposto da Freeman de Houelle e l’attacco di Fado du Chène a 500 metri dalla conclusione, all’altezza dell’ultima curva. L’allievo di Julien Le Mer, che veste il rosso di Claude Guedj, con in sella Paul Ploquin ha firmato una performance importante volando l’ultimo chilometro in 1.11.7, ma ha dovuto respingere nel tratto conclusivo il coraggioso ritorno di un generoso Freeman de Houelle. Crono finale di 1.12.5 al chilometro, a un solo decimo dal record della corsa che appartiene al doppio laureato del Cornulier Bilibili (1.12.4).
Così i primi due arrivati di questa edizione del Prix du Calvados si candidano al fondamentale evento alla sella di domenica 24 gennaio, il Prix de Cornulier.  Nel borsino delle chances figurano anche Gladys des Plaines, che non più tardi di sabato scorso ha mostrato il suo livello riportando in maniera importante il Prix Emile Riotteau. Altro candidato dalla bonne chance per il Cornulier è Flamme du Goutier che ha rifinito la preparazione sempre sabato riportando il Prix de Lille al sulky.