Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Trotto. Giovedì a Bologna Urlo dei Venti torna dopo una lunga assenza

BOLOGNA. E’ un autentico incrocio di campioni quello proposto giovedì dall’ippodromo dell’Arcoveggio. A Bologna andrà in scena un fantastico convegno di corse e il titolo di copertina è per il ritorno alle gare di un fuoriclasse come Urlo dei Venti, che sarà al via nella quinta corsa del pomeriggio.
Il sei anni recorder del Continentale e vincitore tra gli altri del francese Prix de Luxembourg,  sarà al rientro dopo un’assenza dalle piste di un anno e mezzo e con il nuovo team in casacca gialla Gocciadoro. Il campione allevato in Toscana in questa rentrée emiliana sarà sfidato da un facoltoso ex pensionario del team di Noceto Volnik Du Kras, accasatosi presso Mauro Baroncini e affidato ad Andrea Farolfi; ha ruolo di terzo incomodo l’ospite Tyrolean Dream, con il quale Rudolf Haller giunge a Bologna, assieme ad altri due cavalli impegnati in giornata, in trasferta dalla Baviera.
A regalare spettacolo anche il clou collocato come gara 8 del giovedì di fine novembre, con al via sette soggetti di eccellente livello impegnati sul miglio, con il soprendente vincitore del Città di Torino Ari Lest affiancato dal secondo arrivato del Derby tedesco Juan Bros, che Alessandro Gocciadoro affida a Max Castaldo. Alla sesta scenderà la sorella di Urlo dei Venti, quella Brezza dei Venti che settimana scorsa ha debuttato vincendo e sul miglio cerca la non facile conferma per uno scomodo numero 11 di sellino e affrontando tre anni dalla lusinghiera carriera come Biagio Trebì, Bacigalupo Font, Blue Sky Pax e due francesi come Hurra Bar e Holly Molly.  Un giovedì davvero di notevole spessore quello proposto dalla Bologna del trotto.