Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Trotto. Domenica Tony Giò nel Prix de Bélgique

PARIGI. Ultima chiamata per Belina Josselyn. Jean-Michel Bazire affiderà all'esito del Prix de Belgique, in programma domenica prossima all'ippodromo di Vincennes, la decisione di schierare al via la campionessa nel Prix d'Amérique di domenica 26. Dopo l'infortunio seguito al Prix de Paris 2019, Belina è rientrata dopo lunga assenza nel meeting d'hiver ma finora è apparsa lontana dal suo abituale standard, tanto che il plurivincitore del sulky d'or ha optato per un test decisivo. Soltanto una buona prova della cavalla indurrà Bazire a schierare tra due settimane sul Plateau de Gravelle la detentrice del titolo nella corsa più attesa dell'anno.
Questo Belgique 2020, gruppo 2 sui 2850 metri della pista grande, sarà la quarta corsa del convegno parigino di domenica, in programma alle 15.15. L'Italia rappresentata da Tony Gio, il secondo del Paris 2019, per il training di Guarato che schiera anche Carat Williams. Forma notevole per Excellent, un giovane cavallo che ha vinto il Tenor de Baune ed è la carta di un ispirato Alexandre Abrivard. Il nostro Gabriele Gelormini in sulky a Detroit Castelets, regolarista egregio e lo scorso giugno al suo top con il terzo nel Prix de Ballière di gruppo 1.
In campo anche Dijon, vecchia conoscenza delle piste italiane, al rientro da luglio. E' invece rodatissima Delia Du Pommereux, Franck Nivard in regia e già in tasca la qualificazione al Prix d'Amérique conquistata già nel Bourbonnais. Altro qualificato al gran giorno, per il successo conseguito in una delle prime B, il Bretagne, è Davidson Du Pont, altra pedina di Bazire che come trainer nel Belgique schiera un tridente completato da Looking Superb, finora lontano dalla condizione esibita nell'inverno 2019.