Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Trotto. Cris Mail e Chloe Bar... saranno famosi

FOGGIA. L’ippodromo di Castelluccio dei Sauri apriva la stagione dei tre anni con una classica di nuovo conio, il Gran Premio Saranno Famosi di gruppo tre sul doppio chilometro con divisione maschile e femminile. Tra i maschi vinceva Cris Mail, Gabriele Quarneti al training e alla guida, con un percorso di testa. Il vincitore a due anni del Gran Premio Anact sfruttava la sua velocità iniziale per controllare la corsa anche se nel finale c’era il sontuoso rush di Corazon Bar, sfortunato sul percorso dove non ha trovato mai la luce, sempre chiuso in corda.
Terzo posto per un sorprendente Chronos Lux nei confronti di Callisto. Ha sbagliato l’atteso Cagliostro Ferm. Media di 1.14.5 per il vincitore al secondo successo classico dopo l’assunto giovanile del Gran Premio Anact.
Tra le femmine primo piano di una sontuosa Chloe Bar. La figlia di Love You, Marco Smorgon al training e Edoardo Loccisano in sediolo, ha corso all’attesa e ha messo in campo chiara superiorità nel mezzo giro conclusivo. Dopo alcune schermaglie iniziali era sfilata al comando Cyrstal Pan, quindi c’era stato il tentativo in terza ruota di Connie Francis che si trascinava Cambogia e Camelia Jet.
Loccisano guidava con grande confidenza Chloe Bar che muoveva dal gruppo al mezzo giro finale allungando in progressione. La tre anni allevata da Luigi Truccone passava e prendeva chiaramente la meglio mentre per il secondo posto, Camelia Jet, prevaleva nei confronti di Cambogia. Per la vincitrice della prova femminile un decimo in più nella media al chilometro rispetto a Cris Mail laureato della divisione maschi.
A Foggia, nel primo gran premio della lunga stagione dei tre anni che porta al Derby, hanno vinto i due successi più qualitativi che hanno confermato quanto di buono avevano già mostrato nelle uscite precedenti. Un esito beneaugurante per valutare anche il livello di una generazione, quella 2018, che promette di regalare spettacolo ed emozioni nel lungo iter classico.