Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Trotto. Bologna prepara il G.P. d'Italia

Bologna capitale del trotto tricolore in un giovedì dagli eclatanti richiami tecnici: andrà infatti in scena all’Arcoveggio un intrigante miglio di preparazione al Gran Premio Italia. Il prix dei tre anni nazionali, cimento di tradizione e di notevole valenza  tecnica per la sua capacità di selezionare il top generazionale, è programmato per domenica 12 aprile. E la giornata evento della primavera della Bologna del trotto sarà riempita da tante iniziative collaterali in un ippodromo meravigliosamente ambientato, tutto da apprezzare e da vivere con le famiglie al completo.
Intanto, in questa prova di prospettiva, questo test che consente ai migliori tre anni indigeni di preparare al meglio la classica, giovedì si schierano in sette al via. Corsa superba, perchè per essere un trial, già la cifra tecnica è importante, dato che i campioni in divenire convenuti sotto le Due Torri rappresentano il meglio della leva 2012, dalla vincitrice dell’Allevatori Filly e del Premio Anact,Talish As, al suo compagno di training, nonché secondo arrivato del Gran Criterium, Telecomando Ok, entrambi allievi di Holger Ehlert ed affidati rispettivamente a Roberto Vecchione ed Enrico Bellei.
La bella sfida dell'Arcoveggio non si esaurisce in un match. Infatti, dal veneto giungono prospetti di talento e qualità atletiche come Tedo Fks e Tresor Zs, scuola e guida Trevellin il primo, training Zanetti il secondo con Andrea Farolfi nei panni del braccio armato, senza peraltro trascurare l’agonista Terra Dell’East, bisbetica quanto dotata ospite toscana, già in vista in prima classe e oggi in versione Edoardo Baldi.
Nessuna figura di secondo piano sarà in scena all’Arcoveggio e quindi curiosità e riflettori sul cresciuto Talent Bi e sull’ambizioso Today Winner Font. L'allevato Biasuzzi rappresenta l' ultimo grido di casa Bondo mentre il tre anni made in Fontanette e' uno stimato pensionario dell’Anzola gestione  Giammarinaro. Su queste sorprese di chance della corsa saliranno Federico Esposito e Andreghetti, come dire il meglio a disposizione tra i catch di casa Italia