Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Trotto. Bold Eagle e Readly Express storica sfida a Cagnes sur Mer

NIZZA. Fiore all'occhiello del meeting dell'ippodromo di Cagnes sur mer, il Grand Critèrium de Vitessen di domenica prossima è una prova sul miglio che dal 1958 ha consolidato la sua fama grazie alle vittorie di campionissimi come Ourasi, Une de Mai, Varenne, Moni Maker, Meaulnes du Corta e Timoko in un albo d'oro d'assoluto prestigio. L'edizione 2019 vedrà al via il due volte laureato del Prix d'Amérique Bold Eagle opposto allo svedese Readly Express, che al sorteggio di giovedì mattina ha preso un ottimo numero 1 dietro l'autostart mentre l'asso normanno di Nivard si lancerà dal post 7.
Interessanti le presenze di altri francesi di spessore come Uza Josselyn – numero 4 di sellino -, che sarà guidata dal nostro Gabriele Gelormini, e di quel Dijon ben noto anche da noi e che attraversa un ottimo momento di forma. In Costa Azzurra questo giovane transalpino misurerà le sue ambizioni in vista di una partecipazione al Gran Premio Lotteria d'Agnano al quale è destinato anche Bold Eagle.
Billie de Montfort, guidato da David Thomain, guida il drappello delle sorprese dove, nel resto dello schieramento, figurano il numero 2 di Cavalleria, il tre di Bahia Quesnot, il sei di Unique Juni e il nove di Comete Darche. In Costa Azzurra è atteso il pubblico delle grandi occasioni in un convegno che vedrà allestite diverse occasioni d'intrattenimento per le famiglie e in uno scenario dalla suggestione incomparabile: l'azzurro del cielo, sullo sfondo il blù del mare. Davvero un quadro nobile e affascinante che fa da palcoscenico alle imprese di autentici campioni come quelli che nella storia hanno illustrato una grande corsa come il Vitesse. Quest'anno nel tema della sfida tra i due assi di cuori del trotto, il francese Bold Eagle e lo svedese Readly Express.