Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Trotto a Capannelle, in Campidoglio solo parole

La Rappresentanza Unitaria dell'Ippica comunica: "Martedì pomeriggio in Campidoglio si è svolto il previsto incontro promosso dall'Assessorato allo Sport del Comune di Roma tra i vertici della HippoGroup Capannelle e una delegazione ristretta della Rappresentanza Unitaria, che ha presentato la scheda qui sotto riportata e i punti sui quali attende risposte urgenti.
Dopo ampia discussione, la riunione si è chiusa senza alcuna decisione e con l'invito da parte del Comune ai presenti di fare i necessari apporofndimenti e condividere il progetto per la costruzione della pista del trotto a Capannelle e una volta condiviso presentarlo alla Amministrazione Comunale. Per quanto sopra, questa Rappresentanza Unitaria resta in attesa di urgente convocazione da parte di HippoGroup Capannelle.

SCHEDA INCONTRO 24 SETTEMBRE

1 - Giudichiamo molto positivo l 'incontro avuto il 17 U.s. Con l'assessore Pancalli e la convocazione di questo nuovo incontro presenti i vertici della Hippogroup Capannelle.

2 - Prendiamo atto delle delibere adottate e del lavoro portato avanti dalla Amministrazione Comunale di Roma finalizzato a realizzare una pista di Trotto all'interno dell'Ippodromo Delle Capannelle.

3 - Chiediamo di conoscere nei dettagli il progetto sul quale sta lavorando Hippogroup Capannelle ed in particolare:
- il disegno;
- le caratteristiche tecniche (materiale usato e struttura);
- la compatibilità ambientale;
- le ricadute occupazionali;
- la visibilità delle corse da parte del pubblico;
- la integrazione tra le due discipline del galoppo e del trotto;
- la sicurezza;
- il programma ed i tempi.

4 - Ci permettiamo solo di evidenziare due aspetti a nostro parere fondamentali:

il primo:la pista non può essere realizzata a "mano destra", ne verrebbe mortificata la valenza tecnica ed il Trotto di Roma Capitale non può perdere il suo valore tecnico, il Derby, i Gran Premi, la sua storia.

il secondo: dovrà essere prevista la stanzialità dei cavalli del trotto. Nel Comprensorio di oltre 100 ettari ci sono centinaia di boxes vuoti e ci sembra quindi una cosa assolutamente fattibile. (tra l'altro la stanzialità è premiata dalla attuale Convenzione Ministeriale).

5- Si istituisca quindi un Tavolo di Lavoro composto da :Comune di Roma - Hippogroup Capannelle - Rappresentanza Unitaria della Filiera Ippica (una sorta di osservatorio tecnico) e si lavori con l'obiettivo di dare a Roma la migliore pista del Trotto possibile.

6- Si richiede infine che l'Amministrazione Comunale presenti quanto prima e pubblicamente a tutta l' Ippica Nazionale, al Ministero delle Politiche Agricole ed alla Città questo grande ed ambizioso progetto.