Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Toscana Tour, il francese Bost fa sua la "grossa"

NEL TOSCANA TOUR all'Arezzo Equestrian Centre l’imprendibile Roger Yves Bost in sella al velocissimo Castle Forbes Vivaldo van het (0/0 in 26.63) conferma di essere un vero campione e vince sabato 31 marzo la categoria 150 a fasi consecutive del Gold Tour qualificante per il Gran Premio del Gold Tour di domenica 1 aprile che avrà 50.000 euro di montepremi. In seconda piazza si è inserito l’irlandese Richard Howney su GIG Rockim (0/0 in 27.57) e in terza il messicano Jaime Azcarraga su Celsius (0/0 in 27.99) mentre nella categoria 140 a tempo tabella A, qualificante per il Gran Premio del Silver Tour di domenica, il migliore è risultato il belga Lieven Devos su Quisas (0 in 59.36), seguito dal polacco Bohdan Sas Jaworski su Al Capone (0/0 in 60.77) e dal nostro Marco Pellegrino su Kir Chaniere (0/0 in 61.86). Nella categoria 140 a tempo del Gold Tour vittoria del campione tedesco Alois Pollmann-Schweckhorst su Cesanna (0 in 59.48), 2° piazza per il francese Aymeric De Ponnat su Onestar du Mesnil (0 in 59.60) e 3° per Jody Bosteels (BEL) su Quiris du Charmonie (0 in 61.41)
Nella categoria 135 a barrage consecutivi del Gold Tour disputatasi nell’arena Dante ha vinto Ludo Philippaerts su Denver van T Goemanshof (0/0 in 39.57), 2° è per l’Ucraina Cassio Rivetti su Pin Up Ouistreham (0/0 in 40.45) e 3° la francese Julia Dallamano su Zico V (0/0 in 41.00) mentre nella 135 a fasi consecutive del Gold Tour vittoria del belga Jody Bosteels su Bartholomeus (0/0 in 25.81), seguito dall’ottimo Matteo Giunti su Watson (0/0 in 25.96) e dal tedesco Tim Rieskamp-Goedeking su Royale’s Son (0/0 in 26.81).
Doppietta per Bruno Chimirri che si aggiudica la categoria 135 a fasi consecutive e la categoria 135 a tempo tabella A del Silver Tour: la prima in sella a Carry Money (0/0 in 25.09), e lascia al 2° posto Roberto Arioli su Zweed (0/0 in 26.90) e al 3° Keith Shore su Rubiroso Jx (0/0 in 27.59) mentre nella seconda gara Chimirri ha dominato su Nuvolari della Florida (0 in 54.54), 2° si è piazzato il belga Michael van den Bosch su Utah (0 in 54.67) e 3 ° il tedesco Maximilian Bremicker su Texas (0 in 54.81). Nella categoria 125 a barrage consecutivo del Bronze Tour ha vinto il danese Christoffer Lindenberg su Cadeau ASK (0/0 in 30.95), seguito dall'azzurra Violetta Morganti su Lady Quicklj (0/0 in 32.29) e da Evy Morssinkhof (BEL) su Vega (0/0 in 33.57).
Nell’arena Vasari la categoria di chiusura della giornata di gare è stata la 130 a tempo tabella A del Silver Tour in cui ha vinto il rumeno Norbert Schumann su Nathan des Hayettes (0 in 59.34), 2° si è posizionato Jodie Ward (GBR) su Zimone (0 in 61.20) e 3° l’azzurro Alberto Zorzi su Anemonestar (0 in 61.43) mentre nella prima gara della mattinata Beatrice Gozzi su Rambo Potente (0/0 in 39.57) ha trionfato nella categoria 115 a barrrage consecutivi, seguita dalla polacca Maria Mus su Caline (0/0 in 39.93) e dal croato Loris Usic su Call me Paul (0/0 in 41.20).
Tra i 57 binomi della categoria 120 a barrage consecutivi ha trionfato l’azzurro Federico Marchi su Desiree (0/0 in 35.07), 2° posizione per l’inglese Elaine Williams (0/0 in 36.09) e 3° per Esben K. Johansen (NOR) su Seidelbast (0/0 in 36.17) mentre nella categoria 115/120 a barrage consecutivo del Ch & Jun Bronze Tour primeggia per la Turchia Asli Guler su Bacatina (0/0 in 34.98), seconda è la tedesca Laura Hetzel su Titanum (0/0 in 36.29) e 3° Andreas Vardinogiannis (GRE) su Litium (0/0 in 36.93).
Nella categoria 120 a fasi consecutive del Pony Tour la migliore è risultata Clara Hallundbaek su Beigh Castle (0/0 IN 36.04), 2° PER LA Danimarca è Emil Hallundbaek su Ulysse du Maron (0/0 in 36.35) e 3° il tedesco Philipp Houston su Sg’s Miss Calofornia (0/0 in 36.87) mentre nella categoria 115 a barrage consecutivo del Pony Tour l’Italia vince con Camilla Nencetti su King Cup (0/0 in 32.95), seguita da Emil Hallundbaek (DEN) su Okehurst Little Bow Wow (0/0 in 43.21) e da Clara Hallundbaek su Saorsie (0/4 in 67.78). Alla tedesca Laura Hetzel su Dancing Dream (0 in 59.20) è infine andata la categoria 110 a tempo tabella A del Pony Tour in cui 2° e 3° finita la belga Maartje Verberckmoes rispettivamente su Hembys Parla (0 in 61.20) e su Baussy Jones (0 in 61.75).