Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Toscana Tour, doppio G.P. per Cassio Rivetti

UN RAGGIO DI SOLE ha squarciato le nubi quando nell'arena Boccaccio è risuonato l'inno ucraino grazie a Cassio Rivetti e allo stallone Lord If de Chaluse. Lo strepitoso binomio vincitore del Gran Premio Cassa di Risparmio di Firenze, il terzo del Toscana Tour 2012, ha battuto il 59 avversari della categoria regina di domenica 8 aprile chiudendo netto le due manche (0/0 in 39.11) e stupendo il folto pubblico con una bellissima galoppata sulla linea del finish. L'Italia è andata bene e si è guadagnata la seconda posizione con Natale Chiaudani su Almero (0/0 in 41.64), la terza con il caporale dell'Esercito Italiano Lucia Vizzini su Loro Piana Quinta Roo (0/0 in 42.03), la quarta con Luca Marziani e Wivina (0/0 in 44.77) e la quinta con Alessia Marioni su Must Jourdaniere (0/0 in 46.87).
Ma la bellissima Pasqua di Cassio Rivetti era già cominciata dal primo mattino con il trionfo nel “Piccolo Gran Premio” del Silver Tour in sella a Billy Birr (0/0 in 34.25),in cui la 3° piazza è andata al francese Aymeric De Ponnat su Onestar du Mesnil (0/0 in 34.65) e la 2° a Giulia Martinengo Marquet su Loro Piana Cartella (0/0 in 34.63) che ha vinto nella 140 a punti del Gold Tour in sella a Loro Piana Athletica (44 in 37.80), seguita da Natale Chiaudani su Antaro (44 in 39.059 e dal tedesco Jorg naeve su Coolodge (44 in 39.16).
Nel Derby del Silver/Gold Tour il più veloce è risultato l'irlandese Richard Howley su Witch (97.36 sec.), 2° è il connazionale Peter Smyth su Corrib House (98.07 sec.) e 3° Natale Chiaudani su Theres la Loi (104.16) mentre nella 135 a fasi consecutive del Gold Tour ha primeggiato il senese Andrea Franchi sul Sauro Golitzu (0/0 in 22.81) seguito dall'inglese Nick Channing Williams su Soothe me de Ness (0/0 in 23.57) e dal nostro Daniele Augusto Da Rios su Zegers (0/0 in 24.17).
L'arena Dante ha visto la vittoria nella 135 a tempo del Gold Tour del messicano Jaime Azcarraga su Forastero (0 in 57.53), il 2° posto del toscano Emilio Bicocchi su Hialoubet Vassago (0 in 58.93) e il 3° del tedesco Tim Rieskamp-Goedeking su Royale's Son (0 in 60.45) oltre al primo posto, nella 125 a barrage immediato del Bronze Tour, del tedesco Uli Collee su Carboni (0/0 in 39.92), seguito dall'italiano Luigi Polesello su Lude du Chatelier (0/0 in 50.04) e dal belga Baptis Vansimaeys su Waldrino van het Schaarbroek (0/8 in 49.04).
La 130 a barrage immediato del Silver Tour si è disputata nel campo Vasari e ha visto il primo posto dell'azzurro Alberto Zorzi su Pacha de L'Abbaye (0/0 in 33.68), il 2° del rumeno Valentin Valea su L Or Rouge (0/0 in 35.469 e il 3° della svedese Elin Hallgren su Aurea LS la Silla (0/0 in 35.64) mentre nella 120 a barrage immediato del Bronze Tour la migliore è risultata la tedesca Luara Hetzel su Titanum (0/0 in 33.07), seguita da Sohret Issever (TUR) su Ab 19 Yeter (0/0 in 33.60) e dalla belga Stephanie Andries su Caju (0/0 in 33.84).
Per il Belgio Maartje Verberckmoes su Bijou (0/0 in 41.70) ha vinto la 120 a barrage immediato del Ch & Jun Bronze Tour, in cui 2° è la norvegese Ana Marie Teigen su Phillborough (0/4 in 44.21) e 3° l'azzurra Virginia Balocco su Lesley (0/4 in 50.73). Nella 115 a fasi consecutive del Bronze Tour primeggia Sohret Izzever (TUR) su Cuba Libre (0/0 in 39.06), 2° è Chiara Zen su Anne Sterre (0/0 in 39.96) e 3° il danese Andreas Schou su Cabanus (0/0 in 40.70).
Per il Pony Tour nel Gran Premio ha trionfato Gabriel Andersson su Good Time Girl (0/0 in 37.71), seguito da Emil Hallundbaek (DEN) su Pauldarys Pocket Rocket (0/0 in 38.62) e dalla danese Clara Hallundbaek su Dibidoe (0/0 in 43.04) mentre nella 1157120 a fasi consecutive ha primeggiato la belga Maartje Verberckmoes, 1° su Baussy Jones (0/0 in 31.54) e 2° su Parla Hembys (0/0 in 31.56) mentre 3° è la tedesca Laura Hetzel su Dancing Dream (0/0 in 37.68).