Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Torna a Reggio Emilia il salone del cavallo americano

28 anni di onorata carriera per la fiera più western che c’è, e che ancora una volta si svolge doverosamente “tra la via Emilia e il West”: ovvero nel quartiere fieristico di Reggio Emilia, dove il Salone del Cavallo Americano è arrivo dal 14 al 17 maggio, con la stessa irresistibile atmosfera capace di far divertire e appassionare dal più tecnico dei cavalieri al più piccolo dei bambini.

Il livello delle gare in palinsesto è il più elevato in Europa, ma altrettanta cura da sempre l’organizzazione mette nel produrre eventi, spettacoli e puro divertimento dedicati ai semplici appassionati (di cavalli, o anche solo di America) e alle famiglie. Il ritratto in numeri di questo imperdibile evento parla di 1400 cavalieri per 1200 cavalli, e 65mila visitatori. Tre i campi gara, con 2400 metri cubi di sabbia movimentata, un’area shopping di ben 6500 mq, quattro ristoranti, nove bar.


I Derby e le altre gare
Ritorna prima di tutto la stagione dei grandi Derby primaverili, che da molti anni si tengono proprio al Salone di Reggio. Quello di Reining, targato Nrha e frequentato dai migliori cavalieri internazionali, offrirà come sempre una panoramica esaltante sull’eccellenza europea per quanto riguarda i cavalli di 4, 5 e 6 anni, quest’anno con un montepremi ancora superiore a quello, già nutritissimo, del 2014: si raggiungono quasi gli 86mila euro.

Derby anche per l’affascinante Reined Cow Horse, e Derby per i principi della mandria, ovvero i grandi cavalli da Cutting europei che tornano a darsi appuntamento al Salone del Cavallo con uno show dal montepremi totale di oltre 25mila dollari. E rimaniamo in tema gare con il bestiame, perché Reggio Emilia da sempre è sinonimo di grande Team Penning: added importanti anche per questa specialità, che mette sul piatto tra venerdì e domenica la II tappa del Campionato Italiano Ntpa (Fitetrec-Ante) e, in collaborazione con Aitp, anche un importante Special Event: ovviamente, il Derby di specialità.

A corollario di tutto questo agonismo “impegnativo”, una specialità fresca, divertente, immediata: è la Gimkana Western, studiata mettendo insieme qualcosa di ogni sport equestre americano, con un pizzico di salto ostacoli: il programma 2015 sarà curato da Associazione Italiana Gimkana Western.

Last but not least: i bellissimi di razza Quarter, Appaloosa e Paint sfileranno per una kermesse “a tutto Halter”: stalloni e fattrici saranno giudicati sia nell’ambito delle proprie categorie di sesso e razza, sia in quello di una competizione globale che decreterà il Best in Show, ovvero il top del top maschile e femminile per modello, colore, movimento, atteggiamento.
La musica, il divertimento, lo shopping

Salone del Cavallo Americano è sinonimo di cultura del western a 360°. E in questa cultura, country o urban che sia, la musica e il ballo in linea hanno una parte fondamentale. Anche quest’anno quindi Reggio Emilia sarà punto d’incontro (dalla mattina a tarda notte) per centinaia di appassionati di country dance che popoleranno le due aree dedicate con oltre 30 dj specializzati ad alternarsi in consolle, quattro concerti dal vivo e stage di ballo gratuiti (anche per principianti) tenuti da maestri qualificati: una pista sarà riservata alla Two Step Reunion e alla live music; l'altra, il Line Dance Coliseum da ben 1200 mq, vedrà il ballo country assoluto protagonista.

Indiani e cowboy, dollies e pianisti da saloon, pistoleri e becchini, colorati personaggi da film popoleranno l’area fieristica, i bar e i ristoranti, per divertire adulti e bambini; i quali inoltre, ancora una volta, potranno provare l’emozione della prima volta a cavallo nell’area dedicata al battesimo della sella vicina al campo esterno.

Gli artisti dello show equestre, così come i trainer delle scuole di horsemanship con le loro affascinanti dimostrazioni di assoluta “unione spirituale” con i cavalli, offriranno momenti di pura magia: lo Spettacolo Equestre Salone 2014 ha ben quattro repliche: giovedì 14, venerdì 15 e sabato 16 maggio alle 21 nel campo esterno, domenica 17 alle 17 nel campo del padiglione D. I clinics (corsi) gratuiti di natural horsemanship saranno invece tenuti dagli operatori della Scuola Italiana di Horseman tutti i giorni dalle 9 alle 20 nel tondino esterno, mentre due volte al giorno gli istruttori SIH “faranno spettacolo” nel campo esterno con un’affascinante dimostrazione di quanto i cavalli possano arrivare a fare, senza alcuna violenza o coercizione, se il metodo di addestramento rispetta la loro dimensione naturale e i loro ritmi.