Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Salto: Piergiorgio Bucci e Casago vincitori campionato 2020

Nella foto © Project Photo: Piergiorgio Bucci in azione su Casago
Nella foto © Project Photo: Piergiorgio Bucci in azione su Casago

È Piergiorgio Bucci in sella a Casago il Campione Italiano 2020 di salto ostacoli. Il cavaliere abruzzese, nato a L’Aquila (45 anni), ma ormai da diversi anni residente al confine tra Olanda e Belgio dove ha la sua scuderia, conquista così il suo secondo titolo tricolore in carriera, dopo quello ottenuto nel 2008.

Il Campionato Italiano Safe Riding si è concluso oggi, sabato 12 settembre, nei funzionali impianti dell’Associazione Sportiva Etrea di Busto Arsizio (Va) e ha visto, per il solo Campionato Assoluto, quarantatré dei migliori binomi del momento sfidarsi per un posto sul podio, sui tracciati disegnati da Elio Travagliati. Bucci, tesserato per il Riding Club Pentagon, ha concluso l’ultima prova di oggi, una gara a due percorsi, con un errore nel primo giro e un percorso netto nel secondo, prestazione che gli ha consentito di raggiungere la vetta della classifica finale con 7.21 penalità complessive nelle due prove. Un successo che Bucci divide con Casago, stallone Holsteiner di appena nove anni, che ha già dato dimostrazione di possedere grandi qualità.

Combattutissima fino all’ultima barriera la lotta per un posto sul podio. L’argento del Campionato Italiano va al collo di un’amazzone, quello dell’emiliana Francesca Ciriesi. Entrata in campo da leader della classifica provvisoria dopo la prima prova di ieri, in sella a Cape Coral, ha chiuso le due prove odierne con un errore nel primo e uno nel secondo. Con questa prestazione l’amazzone, tesserata in Toscana per il Centro Ippico Campalto, è dunque scivolata di una posizione, conquistando comunque un meritato posto sul secondo gradino del podio con un totale di 8 penalità.

 

La medaglia di bronzo è di un agguerritissimo Filippo Tabarini. Il cavaliere lombardo dell’AS Suno Riding Club in sella a Exquise du Pachis è stato il migliore della prova a due percorsi di oggi, con una sola penalità per il superamento del tempo nel primo tracciato e un netto nel tempo nel secondo. Eccellente prestazione che gli ha consentito di scalare la classifica generale chiudendo con un totale complessivo di 8.66 e quindi salire sul terzo gradino del podio assoluto.

 

La classifica finale del Campionato vede poi dal quarto al decimo posto nell’ordine: Antonio Maria Garofalo su Conquestador (9.86), il Carabiniere scelto Filippo Bologni su Diplomat (15.19), Agente delle Fiamme Oro Michael Cristofoletti su Sig Debalia (15.44), il Carabiniere scelto Filippo Codecasa su Giulio 8 (16.00), Andrea Messersì su Calgary Z (17.63), Antonio Campanelli su Cornet Rouge (17.81) e il 1° aviere scelto Emilio Bicocchi su Rondine del Terriccio (19.63).

 

La classifica generale del Campionato Assoluto ha automaticamente decretato quella del Campionato Italiano Interforze individuale, riservato a cavalieri e amazzoni dei gruppi sportivi delle Forze e dei Corpi armati dello Stato. La medaglia d’oro è andata, dunque, al collo del Carabiniere scelto Filippo Bologni su Diplomat. Argento per l’Agente delle Fiamme Oro Michael Cristofoletti su Sig Debalia, mentre bronzo per il Carabiniere scelto Filippo Codecasa su Giulio 8.