Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Salto Interforze, titoli alla Vizzni e all'Aeronautica

ALL’AREZZO EQUESTRIAN CENTRE la classifica finale del TROFEO CHILDREN ha visto la medaglia d'oro per Matilde Rossini su Prisco Baio, quella d'argento per Rachele Mezzetti su Vidisse d'Hoogpoort e il bronzo per Beatrice Magrì su Theo Euro Zoneo. Nel TROFEO JUNIORES in vetta al podio è salita Valentina Rocchetti su Poske, secondo è risultato Mario Manzone su Taranto van't Hertsveld e terza Sofia Righetti su Monsieur le Duc mentre nel TROFEO YOUNG RIDERS ha primeggiato Bettina Durazzi su Waikiki of Colors seguita da Anna Moretti su Gama e da Silvia Zoppello su Odian.
Nel CRITERIUM CHILDREN l'oro è andato a Carolina Caloni su Voila, l'argento a Lorenzo Sciacca su Webster e il bronzo a Ilaria Avallone su SNAI Golden Eye B. Nel CRITERIUM JUNIORES vittoria per Matilde Faverio su Wersonnevanck, seconda piazza per Margherita Ragazzi su Wisha e terza per Alice Lazzarini su Vialli van de Rostal. La classifica finale del CRITERIUM YOUNG RIDERS è dominata da Alessandro Mari su Copilot Z, seguito da Giulio Carone su Carlos e da Roberto Nocerino su Remise.
Per il Campionato Militare Interforze la classifica dell'Individuale è stata dominata dal Caporale dell'Esercito Lucia Vizzini su Loro Piana Quinta Roo, secondo l'Aviere Scelto Luca Marziani su Wivina e terzo il Caporale dell'Esercito Simone Coata su Mirage de Levaux. La classifica finale del Campionato Militare Interforze a Squadre ha registrato la vittoria dell'Aeronautica Militare che ha chiuso le due manches della categoria 140 con un totale di 0 penalità. Protagonisti della vittoria: l’aviere scelto Luca Marziani in sella a Caribo Z, l’aviere scelto Francesca Arioldi su Eurocommerce Agadir, l’aviere capo Giulia Martinengo su Sissi Istafan e il primo aviere capo Paolo Mencolini su Dansecour De Muze.
La medaglia d’argento, con 8 penalità totali, è andata all’Esercito, rappresentato dal caporale Lucia Vizzini su Triomphe Z, dal caporale Simone Coata su Whycoconah Ter Linden, dal caporale Alberto Zorzi in sella a Maestro de Tivoli e dl caporale maggiore scelto Filippo Martini di Cigala su Oriana dell’Esercito Italiano. Il bronzo, infine, porta la divisa dei Carabinieri, che hanno totalizzato 12 penalità con il team formato da Anna Giugno (Carnu Van de Helle), Bruno Chimirri (Cenebra), Massimo Grossato (Rebel) e Filippo Bologni (Lovestar).
Miglior cavaliere del Campionato Militare Interforze il caporale Simone Coata, che ha concluso le due manches con 0/0 e il tempo di 67.28.