Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Salto a Palermo, comandano i cavalieri siciliani

PARTE sotto il segno dell’Italia e più in particolare della Sicilia la seconda giornata del 53° Concorso ippico internazionale di Palermo - 32esima Coppa degli Assi, evento organizzato dall’Assessorato del turismo, dello sport e dello spettacolo della Regione Siciliana.A trionfare nel Premio Comune di Bagheria, una prova in due fasi (h. 1,35) è stato il cavaliere catanese Umberto Sambataro, che in sella a Tjeloma SH ha chiuso senza errori e con il più veloce tempo (30,84’’) i due percorsi previsti dal regolamento di gara ottenendo la prima posizione.
Immediatamente dietro di lui, con due netti, ma un tempo di 33,52’’ si è classificato al secondo posto il siracusano di nascita, ma ormai romano d’adozione Paolo Adorno in sella a Sara. Terzo posto per il catanese Dario Agosta su Verdie (0/0; 35,48). Solo quarta l’amazzone spagnola Beatriz Llanza in sella a Corradino (0/0; 38,13).
Nel Premio Parco delle Madonie, una prova mista, riservata ai cavalli di 7 anni, che ha visto cinque binomi al barrage, è stato l’azzurro Salvatore Lodato a dettare legge vincendo la gara con due percorsi netti chiusi in 50,80’’. Alle spalle del cavaliere di casa l’altro palermitano Alessandro Clemente che ha montato Isite (0/6; 53,22’’), mentre terzo posto per Salvatore Corbello su Falerno (0/6; 57,41’’).
L'altra gara della giornata, Premio I.Co.Re.D. a tempo 1.20-1.25, è stata vinta da Agnese Barbagallo su Nika dell'attiva.
Domani il  Gran Premio Coppa degli Assi avrà inizio alle 16.30. Il Trofeo Ryanair (bambini con i pony) avrà inizio alle ore 12.30.