Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Riflessioni semi serie di mezza estate

Caro Direttore
Dopo aver letto la notizia che il Milan è' stato comprato dai Cinesi al prezzo di 740 milioni e che nella cordata degli acquirenti c'è pure il Governo cinese che ha avviato un progetto per rendere obbligatorio il calcio nelle scuole, oltre che puntare sull'obiettivo economico di fare del Milan una sorta di marchio del Made in Italy per operazioni di marketing in Asia , mi è' venuta un'idea che mi permetto di presentarti, contando sulla tua consueta grande disponibilità, eccola:
" il collegato agricolo approvato dal Parlamento prevede che il Governo con apposito Decreto affidi ad un Organismo Ippico  la gestione dell'ippica nazionale......perché il nostro Governo non si relaziona con il Governo Cinese e gli propone di " assumere " la gestione dell'ippica nazionale costituendo il sopra citato Organismo Ippico?????"
Il costo è decisamente inferiore a quello del Milan, infatti bastano 200 milioni all'anno per gestire le corse su tutti gli ippodromi nazionali.
L'ippica ha un grande valore storico, sociale e sportivo e certamente il rapporto giovani-cavalli potrebbe diventare un altro progetto molto interessante per le scuole cinesi.
Il marchio Made in Italy ne trarrebbe un grande rilancio.
Tutta la Filiera ippica nazionale ne sarebbe molto contenta infatti non ci sarebbero ne' conflitto di interessi ne' le solite cordate con i soliti personaggi , da sempre interessati a gestire il Settore.
Il rilancio dell'ippica nazionale ci sarebbe senz'altro vista anche la grande qualità dei soggetti imprenditoriali interessati tra cui il Fondo di Stato cinese per lo sviluppo e gli investimenti.
Ed Il Piano Industriale che potrebbero presentare al nostro Governo sarebbe senz'altro un grande Piano Industriale.
Speriamo....Buon ferragosto a tutti.