Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Presentata la 51esima Mostra Nazionale del Cavallo

Un momento della Conferenza stampa
Un momento della Conferenza stampa

Passione equestre e tradizioni popolari saranno il tratto distintivo della 51esima Mostra Nazionale del Cavallo in programma a Città di Castello sabato 7 e domenica 8 settembre al parco Alexander Langer, tesoro naturalistico alle porte del centro storico tifernate tra le opere di Burri e Raffaello, che accoglierà gli appassionati su una superficie di oltre 50 mila metri quadrati, con due nuovi campi da gara. 
Insieme ai soci Comune di Città di Castello e Regione Umbria, per l’edizione 2019 il consiglio direttivo presieduto dall’imprenditore Marcello Euro Cavargini ha lavorato in due direzioni fondamentali, con il supporto economico del Gal Alta Umbria e delle imprese del comprensorio: valorizzare le risorse di Città di Castello e del suo territorio per creare una forte sinergia con il tessuto imprenditoriale locale e con l’associazionismo espressione delle tradizioni e della cultura della città; potenziare la collaborazione con il Comitato regionale Fise Umbria della presidente Mirella Bianconi Ponti, con l’obiettivo di programmare una crescita che riporti la manifestazione a essere punto di riferimento nel mondo del cavallo attraverso la qualità degli eventi e delle presenze. La 51esima Mostra Nazionale del Cavallo sarà inaugurata sabato 7 settembre alle ore 10.30 con una cerimonia pubblica all’ingresso del parco Alexander Langer alla quale, nel segno della valorizzazione delle eccellenze umbre, è stata invitata Costanza Laliscia, la 19enne amazzone perugina fresca campionessa europea di endurance al Meydan FEI European Endurance Championship in Inghilterra. Sotto l’egida della Fise si svolgeranno tutti gli eventi sportivi del programma, che sarà caratterizzato dalla novità della Polo Cup, al debutto assoluto nella manifestazione con un inedito abbinamento con i rioni storici della città, che daranno nome e colori sociali alle squadre che si sfideranno per la vittoria finale. Attenzione particolare sarà riservata alla promozione dell’equitazione tra i bambini e i ragazzi, che saranno protagonisti del Trofeo ludico multidisciplinare di Pony, con gare di salto ostacoli, dressage e gimkana, e avranno l’opportunità di avvicinarsi al cavallo con il battesimo della sella nel segno dell’innovativo metodo F.e.e.l. (Formazione Etologica Equitazione in Leggerezza). A completare il programma sportivo saranno il Campionato Umbro di Endurance, valevole per le selezioni della Coppa delle Regioni 2019, e il Campionato Italiano Derby 2019 di attacchi, con la disputa del “Derby Città di Castello”, valevole anche come Trofeo Francesco Mattavelli, in sinergia con il Gruppo Italiano Attacchi. Grande attrazione della manifestazione saranno gli spettacoli equestri, con esibizioni per tutta la giornata nell’anfiteatro del parco Langer alle quali si unirà anche il Conmar (il consorzio per la valorizzazione dei cavalli di razza maremmana), che culmineranno alle ore 21.00 di sabato e domenica con il gala firmato da Nico Belloni. Lo show verrà proposto al pubblico con il titolo “Amor cortese”, con la presenza confermatissima di Bartolo Messina e omaggi alla Cina, ospite dell’edizione 2019 del Festival delle Nazioni di Città di Castello, e a Franco Zeffirelli, con una rilettura del grande classico “Romeo e Giulietta” consacrato sul grande schermo proprio dal regista fiorentino che girò in Umbria le riprese della pellicola. Per l’edizione 2019 è stata confermata la politica dei prezzi finalizzata ad agevolare la partecipazione del pubblico, in particolare delle famiglie con i bambini. Il tagliando di ingresso giornaliero sarà in vendita a 5 euro e sempre al costo di 5 euro sarà possibile assistere al Gala Equestre, con la possibilità di abbinare l’entrata alla manifestazione e allo spettacolo serale al costo complessivo di 8 euro. Non pagheranno nulla, invece, i bambini e i ragazzi fino a 14 anni di età e i disabili con accompagnatore. Una sinergia straordinaria permetterà di far conoscere l’evento tra gli appassionati: grazie alla collaborazione con HippoGroup, nell’ambito del Campionato Europeo di Trotto in programma sabato 7 settembre all’Ippodromo “Savio” di Cesena la Mostra Nazionale del Cavallo beneficerà di una campagna di promozione nei siti e in tutti i canali di comunicazione dell’arena romagnola che è uno dei templi nazionali dell’equitazione. La manifestazione è stata presentata stamattina con una conferenza stampa nella residenza municipale tifernate, alla quale sono intervenuti il sindaco Luciano Bacchetta, con l’assessore al Commercio e al Turismo Riccardo Carletti, il presidente dell’Associazione Mostra Nazionale del Cavallo Marcello Euro Cavargini, con il consigliere Lucio Ciarabelli, la presidente del Comitato regionale Fise Umbria Mirella Bianconi Ponti, il regista del Gala equestre Nico Belloni. “L’edizione di quest’anno segna una tappa importante nell’azione di rilancio della Mostra Nazionale del Cavallo, una scommessa non facile che sta proseguendo nel rispetto degli obiettivi di crescita prefissati e che grazie al lavoro del comitato organizzatore, di cui siamo molto soddisfatti, sta gettando le basi per riportare l’evento alla fama e alla considerazione che fanno parte della sua tradizione”, ha affermato il sindaco Bacchetta insieme all’assessore Carletti nell’anticipare che “il parco Alexander Langer sarà la nuova sede dell’Associazione Mostra Nazionale del Cavallo, a testimonianza che la nuova collocazione, che si è rivelata particolarmente felice, continuerà a ospitare la rassegna anche in futuro nell’ambito di un progetto di sviluppo che come amministrazione comunale condividiamo e sosteniamo”. “L’obiettivo che abbiamo è di far crescere gradualmente la manifestazione, che quest’anno è stata arricchita negli eventi in programma, con oltre 200 cavalli presenti, e potenziata nella disponibilità di spazi e strutture, con la realizzazione di due campi nuovi destinati al Polo, agli attacchi e ai pony, che saranno completati con il montaggio di una tribuna per il pubblico”, ha sottolineato il presidente Cavargini insieme al consigliere Ciarabelli, che ha parlato di “un lavoro silente, ma determinato e serio, per dare continuità alla rassegna e sviluppare potenzialità che riteniamo molto importanti e promettenti”.  “Questa manifestazione è un fiore all’occhiello per Città di Castello e come Fise siamo in prima linea per valorizzare attraverso i nostri eventi quello che è un patrimonio dell’Umbria, una regione molto vocata per l’equitazione, con tantissimi appassionati che compongono un movimento tra i più importanti in Italia, basti pensare che la nostra federazione annovera qui 45 centri ippici e 2.200 tesserati”. A parlare dell’entusiasmo e della particolare cura con cui verrà allestito il gala “Amor cortese”  è stato il regista Belloni, che ha sottolineato come “lo show sarà un omaggio all’arte equestre, all’equitazione buona e pura che prima di tutto rispetta i cavalli, un messaggio che da Città di Castello vogliamo trasmettere a tutta Italia”.