Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Ostacoli. Domani il Grand National

AINTREE. Settemiladuecento metri e trenta difficilissimi ostacoli, è questo il fascino del Grand National, che si disputa dal 1839 ad Aintree, nei pressi di Liverpool. Sabato saranno 40 i saltatori al via di questa corsa che consegna alla gloria imperitura e attira fiumi di scommesse in tutto il mondo.  Tante le storie raccontate da questa prova per chaser con ai vertici del betting, alla quota di 10 contro uno, Anibale Fly, 8 anni dall'irlandese Assessor che in ostacoli ha vinto in 7 delle 19 uscite, e Blaklion, il quarto dello scorso anno che ha vinto 9 delle 25 corse disputate tra 'hurdle' and 'chase'.
Tra i più attesi alla vigilia della prova lo scozzese Seeyouatmidnight, numero 18 di sellino, proposto a 16 contro uno. La Scozia, che ha già vinto due volte il Grand National, sogna il terzo sigillo ad Aintree. Una donna fantino non ha mai vinto questa massacrante corsa a ostacoli e stavolta saranno addirittura tre le jockette che monteranno il Grand National, la stessa quota rosa dell'edizione del 1988.
Tra le tre fantine in sella sabato sui 7200 metri del top race per chaser ci sarà anche l'irlandese Katie Walsh, terza nel 2012 e con una bonne chance in questa edizione 2018. Il suo Baies Des Iles, numero 28 dello schieramento, è il quinto favorito del campo e si gioca a 14 contro uno.