Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Ostacoli. A Pisa una bella edizione della Gran Siepi

PISA. Domenica prossima l’ippodromo di San Rossore ospita la prima pattern della stagione italiana in ostacoli, la 37° Gran Corsa Siepi di Pisa, prova di gruppo 3 per cavalli di cinque anni ed oltre, sui 3500 metri del percorso in siepi. Il campo dei partenti che si preannuncia è di buon livello con un terzetto di potenziali protagonisti in evidenza, con i nomi di Dominique, Beau Saonois e Skins Rock che si candidano al primo titolo in neretto del calendario ostacolistico 2021.
Il primo è un figlio di Motivator del team Charvat-Tuma che è l’impressionante vincitore della condizionata di preparazione disputata sulla pista ad inizio gennaio. In quell’occasione il 7 anni montato da Falteisek ha spaziato a piacimento finendo ben avanti al detentore del titolo, quel Beau Saonois che con la monta di Jan Kratochvil domenica difenderà le ambizioni del team Aichner-Vana. Da quella corsa di rientro il grigio di sei anni è annunciato in crescita e sfidante di Dominique che è proposto come favorito in antepost alla quota di 2.75.
Nel contesto della prova di vertice in siepi, che il Prato degli Escoli allestisce programmando anche l’interessante sottoclou della Corsa Siepi dei 4 anni  (listed race sui 3200 metri), assume ruolo di insidioso terzo incomodo il ceco Skins Rock. Si tratta di un soggetto di valore, questo esperto sette anni, capace in novembre del prestigioso e qualificante assunto della Corsa Siepi di Milano.
Tra le suggestioni della corsa il debuttante in Italia Bowler Hat, un francese acquistato recentemente da Biffi e affidato al training di Laura Marinoni. E’ stato pescato a Cagnes Sur Mer dopo un successo a reclamare nei confronti del portacolori meranese Starman. Per il team rosso stellato di Troger, Raffaele Romano sellerà il biondo Live Your Life, cavallo di bellissimo modello e dalla meravigliosa carriera giovanile. In questa sua carriera 2 mancano dati di forma adeguati alla grandeur giovanile. Tuttavia, conoscendo la meticolosità e la cura dei dettagli del team, Live Your Life andrà in pista con tutte le carte in regolare per ben figurare e aggiungere pepe ad una competizione bella e ricca di motivi d’interesse. Merita uno sguardo anche il tentativo di Grand Sud, che si è mosso bene nelle due prove di rodaggio dopo lunga assenza.