Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Ostacoli a Merano, domina la Repubblica Ceca

Domenica l’ippodromo di Maia ha mandato in scena i trials in vista dei gran premi che la cattedrale degli ostacoli manderà in scena nell’ultimo weekend di giugno. Il team della Repubblica Ceca con i colori di Jiri Charvat e il training di Pavel Tuma, ha confezionato una pregevole doppietta nelle corse che hanno aperto e chiuso il convegno. In apertura, tra gli steepler di 5 anni ed oltre, della listed race Premio Lunedì di Pentecoste, Northerly Wind, montato da Jan Faltejsek, ha cambiato rapporto tra la fine del rettilineo opposto e la curva, costringendo a subirlo i due alfieri della scuderia Aichner, con Zanini che ha preceduto un sempre generoso Notti Magiche a lungo leader della competizione. In chiusura di pomeriggio, tra i giovani steepler del Premio Val Martello, grandissima impressione visiva per First Of All che, sempre per la scuderia Charvat-Tuma, si è imposto chiaro e netto, con lo stile del cavallo superiore. Al via Faltejsek, fantino superbo, lo ha posto in terza posizione con l’andatura scandita in avanti da Dundee Lodge, con Alessio Pollioni. Il battistrada galoppava a buon ritmo avendo vicino il compagno di colori Brienne Di Tarth, mentre nelle retrovie si erano posti alcuni dei soggetti più attesi come la ‘starlette’ Santa Klara, la novità per la pista Gosphore, e un Kapjahr molto bello al tondino. Nel giro finale era proprio Kapjahr ad avanzare seguito da Gosphore, che sul doppio travone veniva in prima linea, mentre c’era la caduta di Foudre d’Allier. First of All, che aveva seguito da spettatore questa bagarre senza forzare, attaccava sull’arginello e prendeva il comando. Intanto, dal gruppo muoveva anche l’attendista Santa Klara che sulla piegata finale si metteva all’inseguimento del nuovo leader. Mentre era calato il duo di scuderia (Dundee Lodge prima e, ultimo ad arrendersi, Brienne Di Tarth), Gosphore restava in quota, con vicino Kapjahr. In retta d’arrivo First of All si allungava a centro pista e saltava senza problemi la siepi conclusiva. Successo da gran signore per questo soggetto importante che può andare lontano. Al secondo posto Santa Klara nei confronti di Gosphore e Kapjahr. Nel Premio Chivas Regal, listed race, per i 5 anni ed oltre, rientro pazzesco di Stuke, un vecchio amico della tribuna di Maia. Il tedesco entrava in azione soltanto all’ingresso in retta d’arrivo e con un cambio di marcia notevolissimo veniva a battere i due alleati della scuderia Aichner, con Piton Des Neiges migliore di un Laldann attesissimo alla vigilia ma poco esplosivo in corsa. Uno Stuke stratosferico nonostante sia approdato alla sua première stagionale senza aver potuto effettuare la consueta corsa di rientro in piano.