Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Niguarda, contro lo stress da coronavirus sanitari " a cavallo"

Da diverse settimane nel nostro Paese il personale sanitario, medici, infermieri e tutti gli operatori, lavora senza sosta per fronteggiare questa drammatica emergenza sanitaria.

Si affronta un nemico invisibile e sconosciuto, che sottopone a carichi di lavoro e turni più faticosi, ed a condizioni emotive stressanti.

Per questo a Niguarda sono stati avviati una serie di interventi, condotti dagli specialisti della Psicologia Clinica, per cercare di ridurre e contenere il livello di stress emotivo del personale impegnato.

Ma non solo.
 L’ospedale Niguarda ha infatti al suo interno un grande maneggio, il Centro V. Di Capua, tra i primi in Italia ad occuparsi di terapia assistita con i cavalli, nei percorsi di cura dei bambini con disturbi della sfera psicomotoria, cognitiva ed emotiva. E questa risorsa interna ormai ferma da settimane è stata sfruttata per alleviare lo stress emotivo degli operatori sanitari di Niguarda, in prima linea per l’emergenza Covid.

Perchè relazionarsi con un animale, prendendosi cura del cavallo sotto diversi aspetti (accompagnarlo a pascolare, pulirlo, dargli da mangiare…) può aiutare a ristabilire un proprio equilibrio ed a percepire una positiva condizione di benessere…