Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Memorial Dalla Chiesa, la prima medaglia
al carabiniere Bruno Chimirri

EDIZIONE n. 21 del Memorial Dalla Chiesa al GESE di Bologna. Sono oltre duecento i cavalieri e 370 i cavalli impegnati nelle competizioni che si concluderanno domenica con l’elezione del campione 2012. Si tratta dell’élite dell’equitazione italiana e internazionale, che, grazie al concorso e assieme all’Arma dei Carabinieri, da oltre vent’anni onora il ricordo del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa e della moglie Emanuela Setti Carraro, barbaramente uccisi dalla mafia assieme all’agente di polizia Domenico Russo. Un ricordo che si fa concreto nel sostegno alla Fondazione Setti Carraro Dalla Chiesa, a favore della prevenzione e cura delle malattie croniche dell’infanzia, cui sono destinati i proventi dell’evento.
E nel trentennale dal terribile attentato assume un significato particolare che la manifestazione si sia aperta con la vittoria di un carabiniere. Del resto Bruno Chimirri è un cavaliere di prim’ordine, che ha iscritto il suo nome nell’albo d’oro del Memorial Dalla Chiesa vincendone l’edizione del 2010.  Il carabiniere originario di Catanzaro, come l’anno scorso, si è così aggiudicato il premio di apertura Master d’Italia, categoria 135 a tempo con montepremi di 2.300 euro. 
Chimirri, che ha da poco compiuto 41 anni, in sella a Cenebra ha chiuso la gara con zero penalità nel tempo di 55,84 secondi, lasciandosi alle spalle Giuseppe Carrabotta (0/55,94), secondo per un soffio in sella a Royal Group Orsanigo di Nixima, e Massimo Grossato (0/56,47), terzo con Varios.
Nel pomeriggio di venerdì si è svolto il premio “Grafiche Zanini”, prima prova dello Small Tour (montepremi 1.600 euro). Ad aggiudicarsi la categoria 125 a fasi consecutive è stato Gabriele Carrabotta, in sella a Zhelenia (0/0; 24,22), piazza d’onore per Francesca Maggiore su Pavarotti (0/0; 24,39) e terzo posto per Maria Elena Balli con Velino (0/0; 25,38). I primi quindici classificati hanno ottenuto la qualifica alla finale dello Small Tour che si disputerà domenica.
L’ingresso al centro è libero.