Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Memorial Dalla Chiesa, il secondo clou è di Chiaudani

NATALE CHIAUDANI, piemontese, di Tortona per la precisione, già vincitore del Memorial nel 1994 e nel 2003, ha conquistato la gara più ambita della seconda giornata del Memorial Dalla Chiesa al GESE di Bologna: la 140 a fasi consecutive (montepremi 3.500 euro), valida come prova di qualificazione per il Gran Premio di domenica che decreterà il vincitore dell’intera kermesse.
Erano ben 118 i concorrenti al via. Chiaudani e Fixdesign Milos du Plain, castrone baio sèlle-francais di dodici anni, hanno chiuso la gara con zero penalità e un tempo nella seconda fase di 26,15 secondi. Secondo, con 83 decimi di secondo di ritardo, il fuoriclasse Juan Carlos Garcia in sella a Paulin. Alle spalle del campione di origine colombiana si è piazzato un altro nome eccellente dell’equitazione azzurra: Vincenzo Chimirri, che, come il fratello Bruno, veste i colori dell’Arma dei Carabinieri. Anche Chimirri, in sella a Ginger, ha concluso la gara senza errori agli ostacoli, ma impiegando 27,63 secondi per completare la seconda fase.
La giornata si era aperta con il Premio Burgo Distribuzione, categoria 135 mista (montepremi 2.300), che ha visto la vittoria di Massimo Grossato in sella a Liceo (0/0, 32,92), davanti a Antonio Garofalo, secondo in sella a Oro di Valmarina (0/0, 33,79), e Bruno Chimirri, terzo in sella Cenebra (0/0, 34,18).
Infine, in serata si è conclusa la seconda prova dello Small Tour, intitolata a Ettore Maurizzi, patron dei mangimi Pegus e grande amico del Gese, scomparso il primo ottobre dell’anno scorso.