Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

"L'ultima chiamata per l'ippodromo di Livorno"

DA FABIO CARNEVALI, presidente di Assogaloppo, roceviamo e pubblicchiamo: "Dopo estenuanti trattative siamo al capolinea. Quando sembrava ormai definito anche l’ultimo dei dettagli, stamattina abbiamo saputo che le iscrizioni per il prossimo 21 giugno all'ippodromo Caprilli di Livorno non si faranno. La ragione principale, unita a fattori organizzativi, è l’assenza di risposte precise da parte del Comune di Livorno e del suo Sindaco Alessandro Cosimi (PD).
"Non siamo in grado di definire nei dettagli i termini della questione, ma possiamo evidenziare la devastante ennesima mazzata che questa situazione sta rappresentando per il mondo del galoppo toscano, e che potrà rappresentare per Livorno tutta, dato che lo storico Caprilli è indiscutibilmente momento di aggregazione e socializzazione, nonché gioiello cui prossimamente, se non interverranno immediatamente positive volontà, dovranno tutti rinunciare.
"Temiamo che non sia chiaro, all’Amministrazione Comunale, che se entro tre o quattro giorni non arriverà una risposta chiara e risolutiva, Livorno non avrà più la sua stagione, abbiamo la sensazione che chi ha la responsabifità dell’esito di questa difficile partita, non sia perfettamente a conoscenza di tempi di preparazione e realizzazione di una stagione di corse, per cui ritenga di poter ancora tergiversare: così non è.
"Quindi, Signor Sindaco, ci permettiamo di appellarci a Lei invitandoLa, insieme al Suo Consiglio, a dare una risposta immediata, che, presa in considerazione la gravità della situazione, ci tolga questo macigno di dosso Q’ennesimo) e ci consenta di tornare serenamente al lavoro.
"D’altra parte, semmai malauguratamente non si potesse giungere ad una risposta positiva, prenda una posizione e si assuma la responsabilità che Le compete: non è umano lasciare ancora tutta questa gente nel limbo dell’incertezza, anche perché, comunque, la soluzione definitivamente negativa ci aspetta fra meno di una settimana".