Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

L’Italia del salto ostacoli presente a Barcellona

(Nella foto © FISE/Grassia: Luca Marziani in azione su Tokyo du Soleil)
(Nella foto © FISE/Grassia: Luca Marziani in azione su Tokyo du Soleil)

L’Italia del salto ostacoli sarà in campo a Barcellona (Spagna) per disputare la finale di FEI Nations Cup™ in programma al Real Polo Club dal 5 al 7 ottobre prossimo.  
Ad annunciarlo con una lettera ufficiale inoltrata alla Federazione Italiana Sport Equestri è stata proprio la Federazione Equestre Internazionale.
 Il Regolamento non era stato generoso con l’Italia e aveva negato la finale, nonostante un quarto posto a Falsterbo, a seguito di un eccitante spareggio e un meritato secondo posto a Dublino. Adesso lo stesso Regolamento ha "restituito" all’Italia il posto in finale.
 
Le divisioni di Asia/Australasia e Sud America, infatti, non sono state in grado di colmare i due posti disponibili per la finale pertanto questi, rimasti vacanti, sono stati rimessi a disposizione delle squadre della prima Divisione Europea. La Germania, ottava classificata, si qualifica, dunque, prendendo il posto del girone Asia Australia e l’Italia, nona, quello disponibile per il Sud America.
 
Lo aveva detto il Selezionatore della nazionale Duccio Bartalucci - al termine della bellissima gara di Dublino che aveva consegnato il secondo posto agli azzurri - che non era ancora esclusa la possibilità di prender parte alla finale. Detto, fatto.
 
Oggi la notizia ufficiale che, per tirar su il morale - se ce ne fosse bisogno - non poteva arrivare in un momento migliore, ovvero alla vigilia dei WEG di Tryon: anche quest’anno gli azzurri, che avevano già guadagnato la matematica permanenza nella massima divisione europea per il 2019 a una tappa dalla conclusione del circuito, saranno tra le migliori squadre del mondo in Spagna e potranno giocarsi il tutto per tutto partendo nuovamente da zero nella finale.