Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Il Campionato del Mediterraneo riparte da Cagnes-sur-Mer

Vista aerea dell'ippodromo di Cagnes-sur-Mer
Vista aerea dell'ippodromo di Cagnes-sur-Mer

Dopo un semestre di inattività forzata dovuta alla pandemia mondiale, il Campionato del Mediterraneo riparte dal trotto, con la prima tappa del 2020 riservata ai guidatori dei paesi che si affacciano sul nostro mare e sul Mar Nero.

Venerdì 21 agosto a Cagnes-sur-Mer, nel week end che celebra la chiusura del Meeting d’Ete disputato a porte aperte all’Ippodromo della Costa Azzurra, i rappresentanti di 5 nazioni scenderanno in pista nel Prix de la Méditerranée (€ 24.000 - 2700 metri) con guide a sorteggio assegnate mercoledì 19.

Max Castaldo per l’Italia, Pierre Vercruysse per la Francia, Anastasia Sekisova per la Russia, Luckas Mueller per la Slovenia e Jaime Fluxa Gomilla per la Spagna si contenderanno i primi punti in palio in questa edizione del tutto inedita della manifestazione, che ha visto sin qui la cancellazione delle tappe previste a Malta, in Russia e Romania.

La finale è in programma all’Ippodromo del Mediterraneo di Siracusa all’inizio di dicembre, con l’auspicio che per allora tutti i Paesi aderenti all’Unione Ippica del Mediterraneo possano finalmente ritrovarsi.