Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Horse Angels, Job-Shadowing e la tutela del cavallo

Che cos’è il Job-Shadowing? Si tratta di un soggiorno, più o meno breve, presso un istituto partner, una scuola o una qualsiasi altra organizzazione in campo educativo in un altro Paese europeo, per condividere buone pratiche, acquisire nuove competenze e conoscenze, sviluppare nuovi partenariati, realizzare lo scambio e l’arricchimento reciproco in campo professionale, culturale ed umano, esperienza realizzabile con le borse di studio e per la formazione offerte dal programma Erasmus+. L'esperienza connessa al Job-Shadowing è un’attività di formazione di tipo informale che si svolge solitamente in un'organizzazione che si occupa di formazione e che risponde in toto agli obiettivi e alle finalità che il Programma di apprendimento permanente si pone e che l'Europa finanzia, nella piena e ferma convinzione che la cultura e lo scambio reciproco possano aprire nuovi orizzonti e abbattere delle barriere. Molte sono le attività che si possono svolgere durante il periodo di Job-Shadowing: - osservazione; - insegnamento nella propria lingua /nella lingua di comunicazione/nella lingua del paese ospitante; - scambi di esperienze con i colleghi stranieri;- acquisizione di nuove strategie di insegnamento, di valutazione, ecc. Job-Shadowing, dunque, in piena "dimensione europea", come un'occasione per fornire ai partecipanti competenze, tecniche e metodi da applicare concretamente nell'attività didattica e per favorire lo scambio di esperienze e di buone pratiche.

In occasione di un programma di studio offerto dal Centro di Servizio per il Volontariato delle Marche in partenariato con Cesvot e altri Csv, dedicato a sviluppare esperienze in Europrogettazione, particolarmente ai fini di aumentare la capacità di progettazione per esperienze di formazione e Job-Shadowing nel terzo settore, quello del volontariato, anche la Onlus Horse Angels ha presentato una candidatura e ha avuto l'opportunità di fare formazione per due settimane (dal 26 marzo al 9 aprile scorsi) a Granada, in Spagna, presso il M.E.P. (Mobility European Project Granada).  Erano copresenti 26 italiani, ugualmente borsisti, ciascuno proveniente da una realtà di volontariato differente.

Grazie a questa opportunità di studio, anche Horse Angels ha fatto esperienza di Job-Shadowing, stabilendo contatti con gruppi di interesse stranieri per organizzare insieme un programma di attività valutato interessante ai fini statutari. Come figura di contatto, in Spagna, la Presidente di Horse Angels, Roberta Ravello, si è misurata attivamente con la realtà di WorldFriends, una no-profit dell'Andalusia che si dedica all'apprendimento idiomatico e all'inclusione degli stranieri attraverso di esso. Grazie a WorldFriends è stato possibile essere ospite presso una grande azienda agricola nella Mancha Real, Cortijo Moragon, nel cuore della Sierra andalusa: un uliveto, dove però vengono allevati in modo naturale anche un gran numero di cavalli e bovini. Un'esperienza molto interessante di confronto tra culture diverse che ha rigenerato la voglia di acquisire una dimensione sempre più internazionale, europea, di dialogo per il benessere degli animali da allevamento e da reddito. Qui la Ravello ha potuto anche assistere al sempre emozionante evento della nascita di un puledro.

"Come Horse Angels intendiamo proseguire in questo viaggio, che potrebbe portarci a visitare più paesi, ospitare persone da altri paesi, per uniformare i concetti di benessere e tutela degli animali da allevamento e da reddito nell'ottica di risparmio di sofferenze inutili e potenziamento della giustizia nei confronti degli animali, ad ampio spettro, sia essa giuridica, sportiva ma anche morale ed etica" (Roberta Ravello cit.).