Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Galoppo. Coolmore sbarca in Itaia con lo stallone Requinto

ROMA. Un’importante notizia per il nostro galoppo e per tutta l’ippica italiana in generale, grazie a un accordo senza precedenti, che fa ben sperare anche per il futuro. Infatti nel 2020 per la prima volta uno stallone di proprietà del COOLMORE effettuerà la stagione di monta in Italia: si tratta di REQUINTO, che sarà nel nostro Paese solo per la prossima stagione.

https://coolmore.com/farms/ireland/stallions/requinto

LA CARRIERA DI CORSE - In pista, Requinto è stato protagonista di un’unica ma qualitativa stagione di corse a 2 anni, con 4 vittorie e 1 piazzamento tra Irlanda e Inghilterra. Tra i suoi successi spiccano le Flying Childers Stakes (gruppo 2, m. 1000) a Doncaster, le Molecomb Stakes (gruppo 3, m. 1000) a Goodwood e le Tipperary Stakes (listed, m. 1000) a Tipperary.

LA GENEALOGIA - Requinto è figlio di Dansili (a sua volta da Danehill), miglior miler anziano in Francia nel 2000, distintosi in razza con oltre venti vincitori di gruppo 1 e padre di numerosi stalloni, tra i quali si segnala Zoffany. La madre Damson, precocissima, a 2 anni è stata tra le migliori della sua generazione con le vittorie nelle Phoenix Stakes (gruppo 1, m. 1200), contro i maschi, e nelle Queen Mary Stakes (gruppo 2, m. 1000), al Royal Ascot.
 
L’ATTIVITÀ DI STALLONE - Entrato in razza nel 2013 (i suoi prodotti sono quindi in pista dal 2016), Requinto è già padre di diversi cavalli “black type”, ovvero che hanno vinto o si sono piazzati in corse di gruppo o in listed in Gran Bretagna, Irlanda, Italia e India. In particolare il 3 anni Great Scot a inizio settembre s’è imposto nelle Superior Mile Stakes (gruppo 3, m. 1600) a Haydock, guadagndosi un RPR di 115+, dopo che in precedenza era stato 2º nelle Greenham Stakes (gruppo 3, m. 1400), 3º nelle Mehl Muhlens Rennen (gruppo 2, m. 1600), ovvero le 2000 Ghinee Tedesche, e 4º nelle Sovereign Stakes (gruppo 3, m. 1600), e ancora 1º nelle Ascendant Stakes (listed, m. 1600) e 3º nel Criterium du Fonds Europeen de l'Elevage (listed, m. 1600). Oltre Manica si sono messi in evidenza anche Broken Stones (3º July Stakes, gruppo 2, m. 1200), Offline (3º Rochestown Stakes, listed, m. 1000), Usra (3ª Tipperary Stakes, listed, m. 1000), Gee Rex (4º Marble Hill Stakes, listed, m. 1200). In Asia si sono invece distinti Cerrado (2º 2000 Ghinee Indiane, gruppo 2, m. 1600) e Bigwood (2 vittorie a Hong Kong).
   Requinto si è segnalato anche in Italia con i vincitori Porta Nuova, Dovadola, Akyra Magic e in particolare con l’attuale 2 anni Only Time, nel 2019 vincitore del Premio Giuseppe De Montel (listed, m. 1500) e del Premio Bimbi per la Scuderia Effevi.
   Come produzione, le generazioni più numerose di Requinto sono quelle del 2017 e del 2018, per un totale di oltre 200 puledri, e questo fa ben sperare per le potenzialità di crescita di questo stallone che nel solo 2020 sarà a disposizione dell’allevamento italiano. Alle aste, i suoi figli hanno realizzato prezzi importanti sia come yearling (320.000 euro il suo top price per Mojito a Deauville 2015) che come 2 anni ai breeze up (200.000 ghinee per Broken Stones a Tattersalls Craven 2016 e 165.000 per Duplication a Goresbridge 2016).

COOLMORE - Il Coolmore, che fa capo all’irlandese John Magnier, è il più importante gruppo allevatorio del galoppo mondiale. Attualmente gestisce 52 stalloni tra Irlanda (Coolmore e Castlehyde Stud), Stati Uniti (Ashford Stud) e Australia (Jerrys Plains), e altri 18 stalloni di National Hunt, questi tutti in Irlanda (Beeches, Castlehyde e Grange Stud). Al Coolmore fa capo anche Ballydoyle Racing Stable, il centro di allenamento irlandese che ha come responsabile il top trainer Aidan O’Brien.

DETTAGLI - Al momento sono ancora top secret la dislocazione in Italia e la tipologia del tasso di Requinto per la stagione 2020. La scelta dello stallone Coolmore da destinare all’Italia è stata operata da Marco Bozzi. Guido Berardelli si sta invece occupando della scelta della stazione di monta, per la quale sono in valutazione diverse opportunità. La gestione dell’iniziativa quale amministratore in Italia è stata delegata dalla proprietà irlandese a Mattia Cadrobbi, figura attiva nel mondo dei grandi proprietari arabi con un consolidato curriculum amministrativo.

L’arrivo in Italia di uno stallone particolarmente attivo e in forte crescita nel panorama europeo per il 2020 è una novità importante e dimostra la grande considerazione che i grandi operatori internazionali nutrono ancora nell’allevamento del nostro Paese. I responsabili di questa iniziativa si aspettano un grande successo, con la speranza di una continuità dopo questa prima grande occasione!

«I’ve used Requinto myself with success and would happily recommend him. He gets lots of winners, they’re fast and tough, and he is very capable of siring a good horse as we’ve seen again this year with Great Scot»

Nancy Sexton (Racing Post), 15 September 2019