Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Galoppo a Siracusa, Coppa vinta da Celticus

SIRACUSA. Celticus da un capo all’altro centra il bersaglio nella Coppa d’Oro di Siracusa abbinata alla Tris-Quartè-Quintè  in un intenso pomeriggio riservato al “Galà Internazionale del galoppo”. L’allievo di Roberto Montagna, sotto la direzione di Nicola Pinna, gradua a piacimento i selettivi 2300 metri dell’Handicap Principale “B”. Il portacolori dell’Alca Torre Di Canicarao regala per il terzo anno consecutivo la “Coppa” alla vincente scuderia.  Rinasce Be My Whisper che, dopo due opache prestazioni, tira fuori mezzi ed esprime il suo potenziale afferrando la seconda posizione. Sorprende Alsham che ruba all’atteso Shukal la terza moneta. La novità Firun, all’esordio su pista, completa la tris- quartè-quintè.
Soddisfacente il pomeriggio ippico per il team Cuschieri-Postiglione-Cannella che con Captain Dream, ad apertura convegno, e poi con Kylach Me If U Can  e  Teubesly porta a casa un bottino con tre successi. Vinte le condizionate suddivise per età, con un “Kylach” che spodesta la regina Rayos De Sol, giunta seconda dinanzi al progredito Dutch Breeze sui 1500 metri di pista grande. Sui 2100 metri, invece, affrontati per la prima volta dai tre anni, Teubesly  allunga quei metri  in più  per beffare il favorito Captain Glow. Si attendeva qualcosa in più  da Jane’s Requinta che resta in quota per la terza moneta. 
Il galoppo si è alternato al corteo in abiti storici degli abitanti di “Castellina”, uno dei quattro quartieri che realizzano a Piazza Armerina il tradizionale “Palio dei Normanni”. Figuranti, coreografie di tamburi rullanti, danze medievali e cavalieri giostranti sono  stati gli ingredienti dell’offerto spettacolo collaterale.