Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Galoppo a Roma, una bella domenica

ROMA. Una bella domenica di corse a Capannelle. La Roma del galoppo manda in scena un mix interessante di prove in neretto che offrono occasione di ribalta a tutte le generazioni, dai babies divisi tra Rumon e Criterium Femminile, must autunnali per i puledri, ai fondisti del Roma Vecchia fino alle femmine del Buontalenta accorciate a '1400'.
Tra i due anni del Rumon sono in evidenza Only Time, montato da Fabio Branca, e St. Patrick's Day, affidato a Dario Vargiu. Per Dario una bella chance anche nel Criterium Femminile in sella a quella Blessed Force autrice di promettente debutto. Dal mazzo delle possibili alternative peschiamo Coco Charm, terza nel Repubbliche Marinare e la grizzettiana Sopran Noble ancora maiden ma correndo sempre in maniera importante. Frequent Flyer ha dimostrato di gradire il pesante e potrebbe sorprendere.
Sui 1400 del Buontalenta sfida intergenerazionale tra tre anni ed anziane, con la terza del Premio Regina Elena, Dehara, matura per un risalto pieno anche se la gloriosa e inossidabile Musa d'Oriente venderà cara la pelle. Tra gli stayers del Roma Vecchia c'è da battere Pretending, che si presenta con la suite vincente delle tre corse per fondisti d'autunno, disputate a Milano, Monterosa, Duca D'Aosta e St. Leger Italiano. Giausar, che lo ha seguito in una delle tre prove milanesi, sembra l'alternativa principale.