Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Galoppo. A Pisa tornano le corse a ostacoli

PISA. Giovedì tornano le corse in ostacoli a San Rossore. Pisa apre la stagione dedicata a siepisti e chaser con uno steeple di pregio collocato in apertura di convegno. Prova sui 3500 metri ben frequentata con ai nastri di partenza diversi steepler di livello che hanno figurato nel Gran Premio Merano. Pronostico per Company Of Ring, ostacolista di valore che Paolo Favero allena per i colori della scuderia Merano.
Questo performer lievitato dallo scorso giugno meranese al finale di stagione milanese, approda alla première tra i pini di San Rossore supportato da forma importante. Tuttavia, per il performer montato da Josef Bartos ci sarà da far fronte ad una resa di chili non semplice – superiore alle 10 libbre - nel contesto di una compagnia dove spiccano solide candidature: Il Superstite, già promessa giovanile del nostro ostacolismo, riattrezzato dai Vana dopo lungo stop per infortunio e parentesi in piano a Siracusa. Il saltatore in giubba giallo e nera è stato autore di performance eccellente in handicap di Maia prima di tentare a distanza di pochi giorni nel Gran Premio. La sua prima sortita stagionale al Prato degli Escoli, con la monta del fido Bepi Vana, è molto attesa dai suoi estimatori e sarà accompagnata anche dal vantaggio ponderale nei confronti di Company Of Ring.
Di solito il Merano toglie qualcosa agli atleti in un ingaggio successivo, ma difficilmente i Vana affrontano un viaggio verso Pisa senza aver valutato bene la condizione del proprio pensionario e la carta della corsa. Nel borsino delle chances di una competizione di ottima stesura trovano posto anche l'altro Vana Ole Caballero, buon frequentatore di salotti prestigiosi del jumping nazionale, quindi Alcydon Fan, un mestierante di apprezzabile continuità che l'attento Cova gestisce con ottima lettura del programma. Rientra El Calife, in passato vincitore sulla pista di una prova di gruppo in ostacoli. Possono intervenire anche il 5 anni Chappy Bros, a segno sul tracciato ad inizio anno, e il polacco King Artur. Favero cala sul tappeto verde pisano anche un soggetto in bel momento come Vibes. Dunque, tanti buoni motivi d'interesse in questa davvero prova in steeple di ottimo livello che apre la stagione in ostacoli al Prato degli Escoli. (Paolo Allegri)