Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Fieracavalli, Fise ed Imprenditori Ippici firmano Protocollo Etico di Intesa

I giovani sportivi che hanno presenziato alla firma del protocollo
I giovani sportivi che hanno presenziato alla firma del protocollo

Durante la giornata conclusiva della 121° edizione di Fieracavalli Verona, alle ore 11.30, nell'area Agorà di Final Furlong è stato sottoscritto un Protocollo Etico d'Intesa tra Imprenditori Ippici Italiani e la Federazione Italiana Sport Equestri.
Un protocollo importante che mira a sottolineare la centralità del cavallo in tutte le discipline ad esso legate, ed è proprio in quest'ottica che equitazione e ippica si uniranno nella condivisione degli indirizzi etici nello sport e nel rapporto tra uomo e cavallo.
Una collaborazione che punta ad aprire gli ippodromi a nuovi eventi portandovi, oltre agli amanti dell'ippica, anche gli appassionati di sport equestri.
In particolare gli obiettivi dell'accordo tra FISE e Imprenditori Ippici Italiani sono:

• Favorire e promuovere attività formative per il miglioramento delle pratiche di gestione e di allenamento dei cavalli
• Raggiungere la trasparenza delle prestazioni ed il benessere dei cavalli dei propri associati
• Avviare piani di recupero di cavalli a fine carriera da destinare ad attività diverse da quelle praticate in età giovanile
• Promuovere il recupero della cultura ippica ed equestre da trasmettere alle nuove generazioni
• Promuovere gli approfondimenti della conoscenza del cavallo sotto l’aspetto fisiologico ed etologico
• Sviluppare in tutte le diverse discipline sportive la responsabilità etica nei confronti del cavallo, del suo benessere in tutte le fasi della sua vita
• Sviluppare e promuovere progetti scolastici sul ruolo che la figura del cavallo ha avuto nella storia e nella cultura umana


Per il raggiungimento degli obiettivi indicati dal presente Protocollo, Fise e Imprenditori Ippici Italiani, ciascuno nell’ambito dei propri Statuti, nonché nel rispetto del principio di autonomia di entrambe le associazioni, si impegnano a concordare, realizzare, organizzare e promuovere attività sinergiche nel triennio 2020 – 2022.
Una novità il dialogo tra il mondo degli sport equestri e quello dell'ippica, una collaborazione che potrebbe portare veramente a risultati importanti in termini di partecipazione e nascita di nuovi appassionati.