Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Fieracavalli, Carosello AIA aperto da rappresentanza ippomontata Carabinieri

Una gradita novità ha caratterizzato la seconda giornata della 119esima “Fieracavalli” di Verona: al Padiglione 10, nell’ambito della vetrina dell’allevamento equino nazionale realizzata dal Sistema Allevatori italiano, l’apertura del “Carosello Italiano” condotto da Nico Belloni ha visto la partecipazione, per la prima volta dalla sua costituzione, di una rappresentanza ippomontata del Comando Unità Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare dei Carabinieri. I militari dell’Arma hanno sfilato nel ring principale in sella a cinque coppie di cavalli allevati in biodiversità delle razze italiane Maremmano, Murgese, Monterufolino, Persano e Haflinger Italia.
Sulle note dell’inno nazionale italiano, allo schieramento in campo ed alla dimostrazione a cavallo del lavoro di pattuglia ha assistito dal palco d’onore il Generale di Corpo d’Armata, Comandante del C.U.T.F.A.A. Antonio Ricciardi, assieme ad una delegazione dell’Arma.
Il Generale Ricciardi è stato ricevuto dal presidente dell’Associazione Italiana Allevatori (A.I.A.), Roberto Nocentini, affiancato da dirigenti dell’organizzazione allevatoriale italiana e regionale.
La partecipazione al “Carosello Italiano” al Padiglione 10 A.I.A. di una rappresentanza del C.U.T.F.A.A. è un’ulteriore testimonianza dell’attenzione, anche da parte di una unità di nuova costituzione, verso il lavoro di recupero, salvaguardia e valorizzazione di alcune delle razze equine italiane autoctone simbolo della biodiversità equina nazionale.