Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Europeo a Cesena. Looney Tunes fa il colpo

L'arrivo di  Looney Tunes, vincitore dell'edizione 2010
L'arrivo di Looney Tunes, vincitore dell'edizione 2010

UNA SERATA indimenticabile vissuta in una splendida  cornice estiva, con un cielo dapprima azzurro e terso ad accogliere i protagonisti delle prime prove, poi con un luminoso corredo di stelle a seguire il lungo itinere della kermesse sino a notte fonda. Questa la cartolina da Cesena in occasione del 76 Campionato Europeo, con il pubblico delle grandi occasioni a presidiare sin dal tardo pomeriggio l’accogliente tribuna dell’impianto caro alla famiglia Grassi per ammirare le gesta del gotha del trotto continentale.
La prima delle due prove si è disputata con svizzera puntualità allo scoccare delle 21.30 ed è andata a ITALIANO, il logico favorito, il quale ha trovato sulla sua strada un arcigno quanto velleitario Ligth Kronos che l’ha costretto ad un arrembante percorso esterno, cedendo anche  piuttosto nettamente ma solo negli ultimi metri e regalando un insperato quanto meritato  podio a Mambo Font Sm e a Irambo Jet.
Dopo un interlocutorio appuntamento con le femmine di quattro anni ed un handicap dal sapore internazionale, sono tornati in pista i dodici dell’Europeo con la sorpresissima di LOONEY TUNES, trascurato al gioco ed emerso dopo percorso non propriamente favorevole sui resti di uno stanco Irambo Jet battuto anche dal commovente Italiano e da Linda di Casei, terza non senza recriminazioni da parte di un arrabbiato Ale Gocciadoro.
Il Campionato si è deciso così, come tradizione non scritta vuole, al race off, l’affascinante sfida a due che quest’anno ha proposto il miglior indigeno tricolore e una inaspettata, new entry ed il conseguente match tra  l’indiscusso  leader dei  driver di casa nostra ed un tedesco dalla onorata carriera senza però spunti di eccellenza da ricordare. Pochi dubbi al gioco, Italiano godeva degli incondizionati favoriti di un facile pronostico, Looney Tunes del tifo di una tribuna ancora stupita della sua seconda prova. Risultato shock, ma quante emozioni, un miglio vissuto all’insegna della velocità con Italiano costantemente all’attacco e il coriaceo Looney  in difesa, per un giro finale a fruste alzate e la vittoria incredibile anche nelle dimensioni di chi aveva scelto l’Europeo come premio per un 2010 in continua ascesa. Ancora una vittoria per l'allenatore tedesco Holger Ehlert quindi, quest’anno è toccato a Looney Tunes, ex carneade assurto alla gloria ma soprattutto a Maik Esper, la cui carriera non sarà più la stessa dopo questa incredibile e magica serata.