Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Endurance, trionfo italiano in Sud Africa

NELLA TERRA dei diamanti, il Sudafrica, brillano le giovani amazzoni azzurre, protagoniste della CEI una stella. sulla distanza di 80 chilometri, disputata nella città di Christiana e organizzata dalla Sanesa (South african national equestrian schools association). Invitate dal comitato organizzatore africano, le quattro giovani young rider italiane, alla loro prima convocazione in Nazionale (condizione imposta dalla Sanesa per la selezione dei partecipanti a questa gara), hanno dominato la prova che si è snodata su di un percorso spettacolare tra la savana e il fiume Vaal che scorre nella regione del nord ovest del Sudafrica.
Il primo posto è andato a Federica Mandelli del circolo ippico lombardo “Villoresi” che, in sella al cavallo messo a disposizione dall’organizzazione Chilly, ha vinto la sua categoria con una media di 23.07 km/h. Ottima la performance della rappresentante sarda, Giulia Galantino che con Lady ha tagliato il traguardo al sesto posto alla media di 20.54 dando un contributo fondamentale alla vittoria dell’Italia nella prova a squadre. Un’esperienza emozionante, come ha detto Giulia alla fine della gara, che ha accresciuto il suo bagaglio non solo sportivo ma soprattutto personale e si è trovata, per la prima volta, ad affrontare avversari provenienti da tutto il mondo.
Erano, infatti, in quarantasei i partenti di questa categoria, ma Giulia, concentratissima come sempre, durante la gara non ha pensato di essere in Sudafrica, ma in una “80 chilometri” magari in Sardegna, quindi non si è lasciata distrarre dalla bellezza e dalla particolarità dei luoghi, ben diversi dai percorsi isolani, ed ha fatto la sua gara come, prima della partenza, le avevano consigliato i suoi istruttori Anna Teresa Vincentelli e Maurizio Muntoni.
Sono loro i gestori di quello che sta diventando una vera fucina di campioni, il circolo ippico Li Nibbari di Santa Teresa di Gallura, che vede tra gli iscritti non solo Giulia e Mara Feola, neo campionessa europea tra gli young rider, ma anche altri giovani promettenti che si sono avvicinati all’Endurance grazie ad Anna Teresa e Maurizio ed ai loro cavalli dell’Allevamento del Mà.
Adesso Giulia e Mara sono attese dalla finale del campionato sardo prevista a Capoterra dal 27 al 28 ottobre e organizzata dal centro equestre Santa Vittoria e dal centro ippico di Villasimius.