Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Due cavalieri di eccezione all'inaugurazione di Asom

Alcuni dei cavalli di Asom nella loro nuova casa
Alcuni dei cavalli di Asom nella loro nuova casa

Il 4 ottobre viene inaugurata la nuova sede di ASOM , ASSOCIAZIONE ONLUS SALTO OLTRE IL MURO, promossa grazie all'impegno costante del suo presidente Claudio Villa, a Zanica, provincia di Bergamo, presso il Centro Ippico La Rosa Bianca.

Non tutti sanno infatti che l'associazione ha dovuto lasciare la sua sede iniziale, all'interno del carcere di Bollate,  e trovarne una nuova dove trasferirsi. 

Quando si fa del bene e lo si fa anteponendolo al proprio interesse personale, le cose possono migliorare grazie ad amici e persone che ci sostengono. E’ stato così che Asom, operante nella riabilitazione di carcerati ed ex carcerati, permettendo loro di prendersi cura di cavalli recuperati da situazioni difficili, ha trovato ospitalità in una nuova e bellissima casa grazie all'aiuto di Giuseppe Sanna, gestore di La Rosa Bianca.

Già fin qui è una bella storia, fatta di solidarietà e attività concrete per aiutare cavalli e persone, ma c'è di più. Il giorno dell'inaugurazione, cioè di un nuovo ed esuberante inizio, due cavalieri d'eccezione, da sempre impegnati per promuovere il rispetto del cavallo a fianco dell'uomo, Luca Moneta e Giulia Gaibazzi, si sono resi disponibili per rendere l'evento indimenticabile e proficuo per i partecipanti, ovviamente del tutto in favore di Asom. Dopo l'accoglienza e l'apertura della giornata con descrizione delle attività nella nuova sede a cura di Claudio Villa,  il cavaliere internazionale di salto ostacoli Luca Moneta, terrà una mattina di lezioni esponendo e mostrando il suo approccio in libertà in  tondino con cui crea le fondamenta del suo metodo, il Luca Moneta Horsemanship.

Dopo la pausa pranzo sarà il turno delle lezioni tenute da Giulia Gaibazzi, fondatrice della filosofia Equitazione in Armonia, il suo contributo sarà quello di mostrare come cercare una connessione con il cavallo attraverso un delicato lavoro da terra alla longhina.

Chiedendo a Giulia cosa pensa possa lasciare questa particolare giornata ai partecipanti, lei ci risponde così “ Non c'è un metodo con i cavalli ma piuttosto dobbiamo sviluppare un giusto atteggiamento, ed è compito di ognuno di noi trovare la strada più  giusta ed appropriata  per noi stessi e per i nostri cavalli. Una strada  basata sul rispetto e fondata su solidi principi etici verso un individuo di cui siamo responsabili da ogni punto di vista.  Il lavoro di Luca e il mio sembrano completare un cerchio, almeno per me è così, tra sport e relazione uomo-cavallo, per chi ha la grande ambizione di creare un binomio felice nella vita di tutti i giorni”.

Allora vorremmo sapere perché hanno scelto di aderire alla giornata in favore di Asom, è Luca Moneta a rispondere per primo con il sorriso e l’entusiasmo che sempre lo contraddistinguono: “ Ho aderito a questa iniziativa perché credo sia una cosa eccezionale! Trovo che Claudio sia una persona che  fa del bene con il cuore e quindi sono più che contento di fare quello che posso per contribuire a dare una mano. Inoltre stimo Giulia e quindi, alla luce di tutto ciò, non potevo fare una scelta diversa”. 

Gli fa eco  Giulia Gaibazzi “Tutto è nato dall'idea della mia intraprendente amica Rita Caracausi,  galleria d'arte Rita Spazioporpora, che voleva regalarmi un calendario d'autore con le foto più belle scattate negli anni ai miei cavalli. Il risultato fu così piacevole che decidemmo di donarlo in beneficenza e pensammo entrambe alla Asom, realtà concreta e bisognosa in questo particolare momento. Ma perché fermarsi qui e non organizzare una giornata intera per sostenere l'associazione?  Ne abbiamo parlato con Claudio Villa, e dopo avere analizzato varie proposte, pensammo insieme  di realizzare un piccolo sogno, coinvolgere nel progetto Luca. Tentai in punta di piedi di invitarlo, consapevole dei suoi molteplici impegni e lui, con la sua solita simpatia e buon umore mi rispose – certo che partecipo!- Ecco come è nata questa bella iniziativa, da un gruppo di persone entusiaste e pronte a mettersi in gioco, a partire da chi voleva farmi un semplice e bellissimo regalo”.

Riportiamo di seguito il programma della giornata, l'ingresso sarà ad offerta e totalmente in favore della Asom, non mancate, prenotatevi e siate generosi!

 

MATTINA

9.15 Ritrovo e presentazione della filosofia di ASOM da parte del presidente Claudio Villa

10.30 Approccio in libertà in tondino a cura di Luca Moneta. Principi e scopi del sul metodo applicato allo sport.

12.30 Aperitivo tutti insieme e pranzo al sacco o presso l'agriturismo, a vostra scelta.

                               Tel agriturismo in caso di prenotazione pranzo: 3271656824

POMERIGGIO

14.30 Esercizi di connessione con il cavallo, come usare corda e capezza come filo di comunicazione gentile ed efficacie, a cura di Giulia Gaibazzi.

16.30 Chiusura lavori e saluti.

Come partecipare:

La partecipazione è possibile con e senza cavallo, offerta minima uditore 10 euro, con cavallo 50. Nella selezione dei binomi si da la priorità a chi è accompagnato da almeno 10

 uditori e i binomi ammessi saranno 3, grazie a loro sarà possibile la spiegazione degli esercizi a tutti gli uditori. La giornata sarà preziosa ed interessantissima, siate generosi e non mancate!

La prenotazione sarà validata tramite la presentazione della distinta di pagamento in favore di Associazione Salto Oltre il Muro ASD ONLUS, IBAN. IT85A0306909606100000166718 con il vostro nome e cognome, alla mail info@asomonlus.it. Invece per prenotare il posto con cavallo prima scrivere a

 giulia.gaibazzi@yahoo.it   (costo scuderizzazione 35 euro).