Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Derby, la stoccata di Charmant De Zack

L'arrivo del 94° derby del trotto nella foto di Domenico Savi
L'arrivo del 94° derby del trotto nella foto di Domenico Savi

ROMA. L'edizione numero 94 del Derby Italiano del trotto, la sfida tra i migliori cavalli tre anni, ha regalato un epilogo spettacolare. A 200 metri dal traguardo tre cavalli stavano lottando per la vittoria: allo steccato il favorito Callmethebreeze, al suo esterno Capital Mail e, in mezzo alla pista, Charmant De Zack. Callmethebreeze, guidato da Andrea Guzzinati, era entrato al comando in dirittura d'arrivo dopo la rottura sull'ultima curva del leader Corazon Bar. Capital Mail, che allo stacco della macchina si era avviato velocissimo dall'esterno, dopo 450 metri aveva dato strada al cavallo di Guzzinati, optando per una corsa di posizione. Antonio Di Nardo con Charmant De Zack aveva dovuto costruirsi la corsa e all'inizio della retta di fronte si era affacciato in quarta posizione. Finale entusiasmante per aggiudicarsi il Nastro Azzurro con Callmethebreeze che non riusciva a parare gli attacchi portati prima da Capital Mail e dopo, in mezzo alla pista, da Charmant De Zack. Era quello del figlio di Vivid Wise As allevato in Piemonte l'affondo vincente, lo sforzo che vale una carriera perché il titolo di derbywinner resta negli annali. Capital Mail era buon secondo nei confronti di Callmethebreeze con il marcatore completato dal quarto posto di Chuky Roc davanti a Colibrì Jet. Media al chilometro del vincitore 1.13.7 sui 2100 metri. Charmant De Zack, che ha cambiato colori per una cifra importante alla vigilia delle batterie del Derby, è allenato da Marco Smorgon e ha regalato ad un impeccabile Antonio Di Nardo il primo successo nel Nastro Azzurro. Nel pomeriggio romano anche una magia dell'intramontabile Enrico Bellei. Il professionista toscano ha portato alla vittoria nelle Oaks la passista Crystal Pan in splendida corsa di testa, respingendo fin sul palo l'arrembante Calypso Di Poggio.