Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Comptesse e Coquette una storia di amicizia

Il Buon Natale dalle protagoniste della nostra storia
Il Buon Natale dalle protagoniste della nostra storia

Comptesse è una dellenonne asine del rifugio degli asinelli: bianca, elegante e dolcissima, sa entrare nel cuore di ogni persona che viene in visita al Rifugio.

La scorsa settimana, durante i controlli quotidiani, i ragazzi che lavorano in fattoria si sono accorti che qualcosa non andava. Comptesse era dolorante, non mangiava e non faceva i suoi bisogni. Anche la sua amica Coquette era visibilmente preoccupata per lei

Il veterinario è arrivato subito e ci ha confermato quello che pensavamo: Comptesse era preda di un brutto blocco intestinale, ancora più pericoloso vista la sua età (26 anni).

Abbiamo iniziato subito la terapia, fatta di tante flebo, antidolorifici e glucosio, oltre alla permanenza nella stalla riscaldata... tutto fondamentale per farla guarire e far finire bene questa storia (sì, non vogliamo tenervi sulle spine: per fortuna è finita bene!).

Ma qualcos'altro ha avuto un ruolo chiave nella guarigione di Comptesse. Anzi: qualcuno.
Da quando ha perso la compagna di una vita, Duchesse (sappiamo che siete in tanti a ricordarla...), Comptesse ha sempre potuto contare su Coquette (anche lei bianca, alta ed elegante). Mangiano insieme, dormono insieme, prendono il sole insieme (questa è un'attività molto amata da tutti i nostri vecchietti!).

In questi giorni difficili, Coquette non ha lasciato sola per un attimo la sua amica. Seguiva il veterinario durante ogni visita; controllava con la massima attenzione la nostra Marianna durante le flebo; passava il tempo davanti alla stalletta di Comptesse, muso a muso (e se si assentava per qualche minuto, arrivava subito Baby, altra nonna asina, a darle il cambio).

E quando ieri, finalmente, il veterinario ha sciolto la prognosi, Comptesse è stata dichiarata fuori pericolo e le porte della sua stalletta si sono aperte, Coquette le è andata incontro e si è messa al suo fianco, dandole colpetti sul muso e piccole grattatine sul collo... per ore non si è mossa di un solo centimetro dalla sua amica.

Grossi fiocchi di neve scendevano sui tetti e su tutto il Rifugio, ma a Comptesse e Coquette non importava: se ne stavano vicine vicine, nella stalla illuminata e scaldata dalla lampada a infrarossi, circondate da tutto quello che un asinello può chiedere - una stalletta calda e accogliente, cibo a volontà, rispetto e cure - e rese ancora più luminose da ciò che si donano e ci donano ogni giorno: amore, puro amore.

Che sia un Natale d'amore e che lo sia per tutti: ecco il nostro augurio per voi!