Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Completo ai Pratoni, oro a Maiolino tra gli Young Riders

ROMA. Nel centro Equestre Ranieri di Campello, cuore e polo storico della disciplina del Concorso Completo che è tornato a rivivere grazie al recente recupero degli impianti, si sono svolti nel fine settimana passato i Campionati Italiani Giovanili della disciplina, che hanno visto assegnare le medaglie Young Rider, Junior e Pony.
Le classifiche dei campionati, come da regolamento, sono state estrapolate da quelle delle categorie internazionali a cui hanno preso parte complessivamente circa 170 binomi.

CAMPIONATO ITALIANO YOUNG RIDER
Medaglia d’oro per il lombardo Pietro Maiolino (Scuderia Fenix ASD)  in sella a Fernhill First Impression con 38,10 p.n. Dal terzo posto dopo il dressage il binomio ha recuperato posizioni grazie all’ottimo percorso di campagna, che nonostante il successivo errore nella prova di salto ostacoli gli è valso il primo gradino del podio. 
Argento al collo di Elisa Vincenti (C.I. Il Dragoncello - Lazio) con Herminia, con 38,10 punti negativi, uscita senza errori al termine delle tre prove, con il punteggio del dressage.
Bronzo per Margherita Bonaccorsi (Lazio)con Button Clover, che ha terminato le tre prove con 46 p.n.
Prova molto selettiva, solamente quattro binomi sono riusciti a portare a termine la gar

JUNIORCAMPIONATO ITALIANO JUNIOR
L’oro è andato al collo del campione italiano uscente Pony, Matteo Orlandi (Scuderia della Capinera – Lombardia) su Plenty of Magic, che ha chiuso le tre prove con 32,70 p.n. Grazie ad un rettangolo eccellente Matteo ha tenuto testa fino al termine della gara, macchiata solamente da una barriera abbattuta nella prova di salto.
Argento per un altro giovane lombardo, Alessandro Motta (Scuderia del Chignolo) in sella a Iesedaese Van St. Anneke , con 36,10. Anche per lui ottima la prova di cross, e un unico errore nel salto ostacoli.
Medaglia di bronzo per Alessandro Donati (C.I. del Vivaro – Lazio) su Fernhill Chivas, che ha chiuso con 40,40 p.n. e un unico errore nel salto ostacoli.

PONYCAMPIONATO ITALIANO PONY
Campionessa italiana 2018 è Camilla Luciani (Scuderia C&G – Lazio), che ha siglato una performance impeccabile chiusa con il punteggio dopo la prova di dressage (32,10 p.n.). Sua la vittoria nel CCIP2*, da cui è stata estrapolata la classifica di campionato.
Piazza d’onore per Elena Datti (Horses Le Lame ASD – Umbria) e Godo Van Het Puttenhof, autori della migliore prova di dressage (38,30 p.n.).
La medaglia di bronzo è andata al collo di Filippo Cinelli (Scuderia C&G – Lazio) che in sella a Biancospino King del Colle San Marco ha chiuso con 43,70.
 
Nel CIC1* la vittoria è andata all’amazzone svizzera Eveline Bodenmüller su Ballytarsna D Clover. Miglior italiano l’agente Fiamme Azzurre Fosco Girardi con Feldhegen.
Nel CIC3* ancora una amazzone svizzera al primo posto, Patrizia Attinger su Hilton P, seguita da Sara Breschi su Midollino. Questi gli unici due binomi ad aver portato a termine la gara.
Nel CCI3* al primo posto si è piazzato l’appuntato scelto Stefano Brecciaroli in sella a Byrnesgrove First Diamond.

Nella Indroductory Level, categoria FEI di recente introduzione che ha visto il maggior numero di binomi iscritti, la vittoria è stata dell’Agente fiamme Oro Pietro Roman con il giovane Monbeg Skylore. Al cavaliere olimpico è andata anche la vittoria, questa volta in sella A Cooley Well Connected del CIC2*.

Nel CCI1* il miglior risultato è stato il primo posto di Beatrice Mascioli su Sahara D'Iscla Z. Nel CCIP1* vincitrice Matilda Schiavo su Free Travel.