Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Cesena. Tra Timone Ek e Pascià Lest incerto duello nel Campionato Europeo

CESENA. Sabato sera l’ippodromo del Savio, la culla del trotto italiano, manda in scena l’83^ edizione del Campionato Europeo di trotto, ambita sfida by night alla quale hanno aderito 12 ambiziosi team, stregati dalla magia di un corsa dal fascino inarrivabile e dalla sua formula originale e sempre al passo con i tempi. Due prove sulla breve distanza, il sorteggio della prima che si ribalta nella successiva rendendo omogenee le chance dei contendenti, il race off che attende i vincitori delle singole sfide ed una storia senza confronti in campo internazionale. questo è il Campionato Europeo, la “corsa” per antonomasia, che da Tornese e Crevalcore sino al vincitore della passata edizione Ringostarr Treb, ha premiato leggendari campioni e driver dalla consolidata fama, consacrandoli nell’olimpo del trotto.
Il sorteggio ha regalato pathos ed una difficile lettura tattica ad entrambe le prove, con i dodici campioni in gara pronti a sfilare sull'ovale di sabbia romagnolo. Anche se la carta indica come base di pronostico i tre cavalli piu' in vista per mix di classe e forma recente. Un tris d'assi composto dal 'Primattore' Timone Ek, dallo 'sfidante' Pascià Lest e dalla 'reginetta dell'estate' Tamure Roc. Il cavallo che può fare la sorpresa è il professionalissimo Totoo Del Ronco, punta di diamante degli inviati del Team Minopoli, che sta andando forte e con un due nella seconda prova che può ben servire le sue doti di scattista. 
Sarà proprio la pupilla di casa Rocca ad esibire un comodo uno in apertura ed un severo 12 nel prosieguo, ma soprattutto sfoggiare quel veemente parziale d’avvio che le ha consentito di primeggiare per ben tre volte consecutive durante questa calda estate, spaziando dalla Francia a Taranto, con il vittorioso intermezzo del Gran Premio Riccardo Grassi, sempre in coppia con Santo Mollo. E' evidente che Tamure Roc si giocherà le sue chances nella prima prova. Timone Ek, reduce da due autentici numeri nella batteria e nella finale del Città di Montecatini, avrà come opzioni un comodo tre nel primo heat, mentre nella seconda prova si avvierà dalla seconda fila con il 10.
L'indigeno allenato all'Ecurie de Ginai nel nord della Francia e affidate alle mani fatate dell'Imperatore Bellei, proverà a realizzare l'impresa, chiudere con un perentorio uno-due, evitando la bella di mezzanotte. Sulla sua strada l'autentico sfidante di questa edizione della kermesse del Savio, Pascià Lest, non fortunatissimo in finale a Montecatini, quando si è liberato tardi, e con un cinque nella prima prova opzione piu' favorevole di un 8 del secondo turno. Le voci che arrivano dalla Francia descrivono un cavallo in condizione ottimale che avrà in Pietro Gubellini interprete ispirato. Uno sguardo anche al resto del cast che vede al due il giramondo Rue du Bac, solido passista agli ordini di Bondo, la veloce e professionale Tenerife, dal quattro e con ruolo di outsider; la beniamina di casa Sharon Gar, sfortunata al sorteggio avendo pescato un ostico 6 nella prima volata e un 7 nel secondo impegno, quindi Positano d'Ete, con compito difficile per livello dei rivali e posizioni dietro l'autostart. Nel mazzo delle candidature anche l'estroso, dotato quanto non sempre disponibile Superbo Capar, ultimamente falloso dietro la macchina, la facoltosa Super Star Reaf, affidata da Bondo alle mani talentuose di Antonio 'Tony Young' Di Nardo, la palermitana Tina Turner, che sale molto di livello ma ha un buon tre da sfruttare nel secondo heat, e il derbywinner Testimonial Ok, che ha appena cambiato allenatore e che dopo un percorso a fari spenti nell'esordio serale avrà da calare sul biliardo di sabbia cesenate la pole position nel secondo turno.